Dakar, Camion, Tappa 7: doppietta Iveco con il successo di Van Genugten

condivisioni
commenti
Dakar, Camion, Tappa 7: doppietta Iveco con il successo di Van Genugten
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
13 gen 2018, 22:54

Il portacolori del team Petronas De Rooy coglie la prima vittoria alla Dakar con l'Iveco Powerstar davanti al compagno Federico Villagra che corre nei colori YPF: l'argentino ha guadagnato quasi tre minuti al leader Nikolaev con il Kamaz.

#509 Team De Rooy Iveco: Ton van Genugten, Bernard Der Kinderen, Peter Willemsen
#501 Team De Rooy Iveco: Federico Villagra, Ricardo Adrian Torlaschi, Adrian Arturo Yacopini
#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov
#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov
#512 Maz: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Andrei Zhyhulin
Airat Mardeev, Team Kamaz Master
#507 Team Kamaz Master: Ayrat Mardeev, Aydar Belyaev, Dmitry Svistunov
#508 Iveco Powerstar: Artur Ardavichus, Serge Bruynkens, Michel Huisman
#508 Team De Rooy Iveco: Artur Ardavichus, Michel Huisman, Serge Bruynkens

Doppietta Iveco fra i camion nella settima tappa della Dakar: Ton Van Genugten, portacolori del team Petronas De Rooy, con il Powerstar si è aggiudicato la speciale La Paz – Uyuni di 369 km, cogliendo il suo primo successo in questa 40esima edizione del raid (fino allo scorso anno era una delle assistenze veloci di Gerard De Rooy, mentre questa volta ha avuto l’opportunità di correre libero da vincoli con la versione Torpedo).

L’olandese, che in realtà assolve al ruolo di guarda spalle di Federico Villagra visto che è ottavo nella graduatoria assoluta a oltre quattro ore dal leader Nikolaev, si è tolto una bella soddisfazione in questa giornata boliviana che ha rappresentato la prima parte della tappa Marathon: questa sera al bivacco non ci saranno le assistenze che sono rimaste a La Paz e gli equipaggi dovranno arrangiarsi con i ricambi che hanno in dotazione.

Ton oggi non ha dovuto fare i conti con l’abituale rush finale che di solito caratterizza gli arrivi di “El Coyote”: Villagra, infatti, non ha voluto sforzare oltremodo il suo Powerstar nei colori YPF, consapevole che gli poteva bastare la piazza d’onore per guadagnare qualcosa (quasi tre minuti) al leader della corsa.

La tappa boliviana di oggi è stata molto tattica con i due equipaggi Iveco che hanno controllato i due rivali Kamaz. Solo un errore poteva rompere un equilibrio che si è mantenuto anche se a distanza: i due grandi protagonisti nella classe riservata ai bisonti della strada si sono marcati e hanno evitato di cercare guai, ben sapendo che le spavalderie di oggi si potrebbero pagare molto pesantemente domani.

La battaglia a viso aperto è rinviata alla prossima tappa, per cui l’inseguitore argentino ha avuto la meglio sul leader russo. Eduard Nikolaev, terzo in speciale, ha ancora un margine di sicurezza di 49’47” sull’astuto Villagra che rosicchia qualche minuto al giorno in attesa di sferrare un attacco che possa riaprire una partita che sembra vantaggio del campione in carica, poco propenso a cadere nelle… trappole di un percorso impegnativo come non mai in Sud America.

Del resto il Maz 5309RR di Shiarhei Viazovic viaggia quasi a tre ore dalla testa della corsa e oggi si è caricato anche di una penalità di 20 minuti, per cui sente l’avvicinamento di Martin Macik: il ceco con il Liaz 111.154 si sente ancora in lizza per un terzo posto che non è affatto aggiudicato all’equipaggio bielorusso che resta uno delle sorprese di questa edizione.

Anche in questa semi-tappa Marathon si segnala la bella prestazione di Martin Kolomy quarto con il Tatra del Buggyra Racing: si tratta di exploit estemporanei del ceco ormai troppo lontano nella generale per aspirare ad entrare nella top 5, sebbene sia riuscito ad arrivare alla soglia della top ten, dopo essere scivolato fino alla 19esima piazza.

La classifica generale

7. Tappa (La Paz - Uyuni)
Speciale di 369 km - trasferimento 302 km – totale 671 km

Pos. Pilota/navigatore/meccanico Camion Tempo/distacco
1 Nikolaev-Yakolaev-Rybakov Kamaz 4326 23-43'01"
2 Villagra-Torlaschi-Yacopini Iveco Powerstar 49'47"
3 Viazovich-Haranin-Zhyhulin Maz 5309RR 2.49'47"
4 Macik-Tomasek-Mrkva Liaz 111.154 3.15'35"
5 Van Genugten-Der Kinderen-Willemsen Iveco Powerstar 4'24'05"
6 Mardeev-Belyaev-Svistunov Kamaz 4326 4.25'25"
7 Sugawara-Takahashi-Zhyhulin Hino 500 Series 4.37'25"
8 Ardavichus-Bruynkens-Huisman Iveco Powerstar 4.55'13"
9 Van den Heuvel-Van Oort-Van Rooij Scania 5.40'15"
10 Huzink-Buursen-Roesink Renault Truck 5.44'58"

 

Prossimo articolo Dakar
Dakar, oggi la seconda parte della Tappa Marathon

Previous article

Dakar, oggi la seconda parte della Tappa Marathon

Next article

Dakar, in viaggio con Toyota: si vola con... Hercules!

Dakar, in viaggio con Toyota: si vola con... Hercules!

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 7: La Paz - Uyuni
Piloti Toon van Genugten
Team Team De Rooy
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Tappa