Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP3 in
17 Ore
:
54 Minuti
:
04 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
FP3 in
11 Ore
:
49 Minuti
:
04 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
62 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
Dakar 2019: Camion
Topic

Dakar 2019: Camion

Dakar, Camion, Tappa 7: De Rooy rompe gli indugi, Nikolaev perde mezz'ora!

condivisioni
commenti
Dakar, Camion, Tappa 7: De Rooy rompe gli indugi, Nikolaev perde mezz'ora!
Di:
14 gen 2019, 21:49

L'olandese con l'Iveco Powerstar impone un passo insostenibile per tutti nella settima tappa dei camion: Viazovick secondo con il Maz lascia mezz'ora e precede il leader Nikolaev, che perde il supporto di Sotnikov con l'altro Kamaz, attardato di un'ora e mezza.

L'avevamo anticipato che oggi il team Petronas De Rooy Iveco sarebbe andato all'attacco dei due camion Kamaz di testa e puntualmente Gerard De Rooy è andato a vincere la settima speciale della 41esima Dakar di 323 km, sorretto dal supporto dei tre Powerstar dei compagni di squadra.

L'olandese nell'anello di S. Juan de Marcona ha costretto il leader della corsa, Eduard Nikolaev, a privarsi dell'aiuto di Dmitry Sotnikov, il fedelissimo scudiero russo che ha sempre fatto da valletto al vincitore dell'edizione passata.

Sotnikov ha rinunciato al privilegio di partire per primo e ha aspettato dieci minuti affinché gli si affiancasse il camion del "capitano" per scortarlo come sempre, ma poi al WP5 ha accusato un problema che lo ha costretto ad abbandonare il compagno di squadra, accumulando un ritardo di quasi un'ora e mezza da De Rooy: Dmitry mantiene il posto d'onore, ma sente alitare sul collo De Rooy che è riuscito a recuperare 34'35 anche a Nikolaev che ora mantiene un margine di 1.15'28" sull'Iveco che ha collezionato la seconda affermazione di fila.

Leggi anche:

Gerard ha tenuto un passo incontenibile per tutti: il "tulipano", infatti, ha rifilato 30'55" anche a Shiarei Viazovich, il bielorusso con il Maz che ha chiuso al posto d'onore e che ieri ha dovuto rinunciare a un successo convincente per aver saltato un WP a fine speciale. De Rooy dopo il ripristino del Powerstar nel giorno di riposo di Arequipa, ha imposto un ritmo alla gara un ritmo infernale che è parso incontenibile anche per i Kamaz.

L'astuto Nikolaev, a dire il vero, ha adottato una logica tattica di difesa, badando a non commettere errori che possano mettere in dubbio la sua supremazia che dura dal primo giorno, ma questa Dakar ha un andamento davvero imprevedibile che, quindi, non lascia tranquillo Eduard nonostante abbia ancora un vantaggio di assoluta sicurezza. Il russo nelle ultime tre speciali giocherà di rimessa, lasciando che sia lo squadrone Iveco a cercare l'assalto.

La strategia di oggi ha funzionato, perché De Rooy ha dimostrato di possedere un mezzo che, se è in ordine, è capace di fare una grande differenza con i 1.000 cavalli del motore FPT Cursor 13 e i 5.000 Nm di coppia, ma recuperare un'ora e un quarto a Eduard non sarà impresa facile, se il russo saprà evitare quegli errori che hanno condizionato la gara di tutti gli avversari.

Va riconosciuto a De Rooy che non si è demoralizzato quando le cose non sono andate per il verso giusto (ha anche rotto lo sterzo su una duna qualche giorno fa), e l'olandese crede che l'impresa sia ancora possibile, per quanto improbabile.

Federico Villagra e anche l'assistenza veloce garantita da Maurick Van den Heuvel hanno fatto la loro parte per sfiancare i Kamaz e hanno concluso la tappa al quarto e quinto posto. Nella graduatoria generale dietro ai due Kamaz di Nikolaev e Sotnikov ci sono ben tre Iveco Powerstar, visto che domani Ton Van Genungten partirà subito dietro a De Rooy e il "coyote" argentino pronto a dare battaglia con i compagni di squadra. La partita è tutt'altro che conclusa...

La classifica generale
7. Tappa (S. Juan de Marcona – S. Juan de Marcona)
speciale: 323 km; trasferimento: 64 km; totale: 387 km.

Pos.

Pilota/Meccanico/Navigatore

Camion

Tempo/distacco

1

Nikolaev-Yakolaev-Rybakov

Kamaz 4326

29.50’35”

2

Sotnikov-Mustafin-Nikitin

Kamaz 43509

+32’54”

3

De Rooy-Torrallardona-Rodewald

Iveco Powerstar

+1.15’28”

4

Villagra-Yacopini-Torlaschi

Iveco Powerstar

+4’15”15”

5

Van Genugten-Willemsen-Der Kinderen

Iveco Powerstar

+5’20”28”

6

Viazovich-Haranin-Zhyhulin

Maz 5309RR

+6.18’32”

7

Van den Heuvel-Van Rooij-Kuijpers

Iveco Powerstar

+6.45’27”

8

Vasilevski-Vikhrenka-Zaparoshchanka

Maz 5309RR

+7.40’59”

 

 

Prossimo Articolo
Dakar, Auto, Tappa 7: Peterhansel comanda nel dominio MINI. Al-Attiyah controlla

Articolo precedente

Dakar, Auto, Tappa 7: Peterhansel comanda nel dominio MINI. Al-Attiyah controlla

Prossimo Articolo

Dakar, Peterhansel rimonta nonostante un colpo di frusta: "Ho visto le stelle!"

Dakar, Peterhansel rimonta nonostante un colpo di frusta: "Ho visto le stelle!"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 7: San Juan de Marcona - San Juan de Marcona
Piloti Gerard de Rooy
Team Team De Rooy
Autore Franco Nugnes