Dakar, Auto, Tappa 8: vince Al-Attiyah, capota Loeb!

Il francese fa un tonneau a 30 km dal traguardo. Peterhansel torna in testa davanti a Sainz con Nasser terzo

Nasser Al-Attiyah ha deciso di suonare la carica. Il Principe del Qatar aveva detto di non sentirsi tagliato fuori da questa 38esima edizione della Dakar, mentre le tre Peugeot al comando menavano la danza in testa alle prime tre posizioni della classifica generale dopo una settimana vissuta a mangiare la polvere delle 2008 DKR.

Il vincitore dello scorso anno non si è mai arreso alla straripante superiorità tecnica delle vetture francesi, ma aveva promesso che sarebbe andato all’attacco con la Mini All4 Racing del team X Raid dopo la sosta di Salta, quando il Rally raid avrebbe dovuto abbandonare, almeno in parte, la caratteristica di una gara in linea, per mostrare le insidie di una tappa con la navigazione nella seconda e ultima settimana di gara. E, puntualmente, Nasser ha mantenuto la parola aggiudicandosi la speciale di 393 km della Tappa 8, divisa ancora una volta in due tronconi cronometrati, che portava la carovana da Salta a Belen.

L’emiro ha regalato al team di Quandt il primo sofferto successo parziale rompendo l’egemonia della Casa del Leone che, però, mantiene saldamente il controllo delle operazioni, anche se uno strano destino accompagna il leader fra le auto degli ultimi giorni: chi inizia la tappa in testa alla classifica assoluta, puntualmente viene avversato dai problemi e deve cedere il passo a un compagno di squadra.

Sebastien Loeb, che si era ripreso il comando sabato sfruttando le difficoltà che avevano rallentato Stephane Peterhansel, oggi ha rischiato grosso per un pericoloso tonneau a 30 km dal traguardo della speciale. Il “cannibale,” dopo aver constatato che anche il copilota Daniel Elena non aveva riportato danni fisici, è in attesa dell’assistenza nella speranza di riportare la 2008 DKR al bivacco per le necessarie riparazioni.

In questa altalena che contraddistingue i due campioni transalpini, chi continua a guadagnare terreno è Carlos Sainz che si è arrampicato al secondo posto assoluto con il secondo tempo di giornata a soli 12 secondi da Al-Attiyah. Il “matador” dopo le prime battute nelle quali era scivolato al 14esimo posto è tornato in lizza per il successo finale con una rimonta senza errori e sbavature che lo ha portato a 2'09" dalla vetta.

Anche Peterhansel non è stato esente da problemi: il campione dell’Alta Savoia aveva forato nella prima frazione cronometrata pagando oltre quattro minuti, perché era rimasto a lungo nella polvere della Mini di Mikko Hirvonen che gli ha reso più ostica del previsto la successiva rimonta. Ma Stephane non si è fatto prendere dal nervosismo e ha saputo tenere a bada lo scatenato Sainz che ogni giorno prova a divorare un pezzo del margine dal vertice. Il francese ha regalato solo una quindicina di secondi a Carlos e mezzo minuto a Nasser. Positiva anche la quarta piazza di Cyril Despres con la quarta Peugeot: il transalpino ha preceduto tre Mini con Hirvonen, Roma e Terranova in sequenza.

Più attardate le Toyota Hilux di Poulter e Alrajhi, mentre il sudafricano De Villiers è scalato al settimo posto nella generale attorniato dalle altre vetture giapponesi.

DAKAR RALLY – Tappa 8 /11/01/2016
Classifica generale auto (primi dieci)
1. Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – in 26.01’44”;
2. Sainz – Cruz – Peugeot 2008 DKR – +2’09”;
3. Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +14’43”;
4. Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +36’42”;
5. Poulter – Howie – Toyota Hilux - +49’32”;
6. Alrajhi – Gottschalk – Toyota - +54’19”;
7. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +54’49”;
8. Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux - +1.08’48”;
9. Roma – Haro Bravo - Mini All4 Racing- +1.28”21”;
10. Van Loon – Rosegaar – Mini All4 Racing - +1.30’04”;

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Evento Dakar
Sub-evento Stage 8: Salta - Belen
Piloti Carlos Sainz , Stéphane Peterhansel , Nasser Al-Attiyah
Team Peugeot Sport , X-Raid Team
Articolo di tipo Tappa
Tag auto, crash, dakar, peugeot