Dakar, Auto, Tappa 8: Al-Attiyah si avvicina a Peterhansel!

Il qatariota della Toyota vince la seconda parte della Tappa Marathon e riduce sensibilmente il distacco dal leader della classifica generale Peterhansel. Buon secondo tempo per Sainz. Buona prova dei piloti del team Abu Dhabi con Al Qassimi e Despres quarto e quinto.

Dakar, Auto, Tappa 8: Al-Attiyah si avvicina a Peterhansel!

Se Stéphane Peterhansel ha provato ieri a dare la zampata decisiva per portarsi a casa la 43esima edizione della Dakar, oggi è arrivata la risposta di Nasser Al-Attiyah. Il qatariota della Toyota ha vinto la Tappa 8, ovvero la seconda parte della Marathon, che ha portato la carovana da Sakaka a Neom.

Al-Attiyah, di fatto, ha preso il comando nei primi chilometri della tappa, cedendolo per qualche chilometro al solo Carlos Sainz. Poi, però a circa 200 chilometri dal termine è tornato a comandare e ha portato a casa l'ennesima vittoria di tappa in questa Dakar, che però non lo vede in testa alla classifica generale, bensì al secondo posto.

Grazie a questo successo Al-Attiyah è riuscito a ridurre considerevolmente il già esiguo svantaggio che aveva nei confronti di Stéphane Peterhansel, francese della MINI che comanda la classifica generale ormai da diversi giorni. Il divario tra i due è ora di 4'50" quando mancano 4 tappe al termine di questa edizione del rally raid più celebre al mondo.

Per la vittoria assoluta sembra ormai un duello definito tra Peterhansel e Al-Attiyah, perché Sainz - terzo nella generale - è a 38'55" dalla vetta. Certo, alla Dakar può davvero succedere di tutto, ma sarà difficile che il madrileno possa recuperare così tanto tempo su entrambi. Nel frattempo la sua terza posizione è ormai indiscutibile, considerando che il quarto pilota in classifica, il polacco del team Overdrive Toyota, Jakub Przygonski, si trova a quasi 1 ora da Sainz.

Tornando alla tappa odierna, va sottolineato come i primi 3 siano arrivati racchiusi in 3'03", con Sainz - secondo, ad appena 52 secondi da Al-Attiyah. Molto più staccati tutti gli altri, sintomo di quanto questi 3 piloti siano in grado di fare la differenza non solo grazie al materiale a loro disposizione, ma anche per le doti di guida mostrate nel corso degli anni.

Ottimo risultato odierno per il team Abu Dhabi Racing, che ha piazzato entrambe le Peugeot 3008 DKR in Top 5. Al quarto posto troviamo infatti Khalid Al Qassimi e Xavier Panseri, mentre appena alle loro spalle ecco Cyril Despres e Michael Horn. Tra loro è stata una sfida appassionante, perché sono arrivati al traguardo staccati di appena 5".

Stesso discorso per chi li segue, ovvero Przygonski e Shameer Variawa. Quest'ultimo è il quarto pilota ufficiale Toyota Gazoo Racing e, per la prima volta in questa edizione della Dakar, è riuscito a farsi vedere nelle zone nobili della classifica. Peccato che alla fine sia stato battuto dal polacco per 28".

Lightweight Vehicles: Lopez Contardo torna clamorosamente in testa

La seconda parte della Tappa Marathon è stato il tavolo a cui ha banchettato Francisco Lopez Contardo. Il pilota cileno del team South Racing Can-Am sembrava ormai tagliato fuori dalla lotta per la vittoria, invece oggi ha sfoderato una prestazione eccellente, arrivata contemporaneamente alle difficoltà incontrate dall'ormai ex leader della classifica generale, Aron Domzala.

Lopez Contardo ha vinto la prova e, grazie a un problema meccanico verificatosi sulla vettura di Domzala, è riuscito a tornare in testa alla classifica generale anche se con un vantaggio di appena 52" nei confronti del primo degli inseguitori, ovvero Sergei Kariakin (Snag Racing Team).

Ora il pilota di punta del tema Monster Energy Can-Am è diventato il brasiliano Reinaldo Varela, terzo a 1'31" dalla vetta, mentre Domzala, avendo perso oltre 36 minuti, è scivolato fuori dalla Top 10. Quinto il secondo pilota del team Monster Energy, l'americano Austin Jones, a 2'30" dal cileno.

Giornata complessa anche per il rookie delle meraviglie Seth Quintero, ma lo statunitense del team Red Bull Off-Road USA è riuscito a limitare i danni: ora infatti è sesto nella generale, a 6'20" dal vertice. Anche Marek Gokzal non è tagliato fuori dalla lotta per la vittoria finale, perché si trova a 8'09". Questo significa che i primi 7 sono racchiusi in appena 8 minuti. Le ultime 4 prove di questa Dakar si preannunciano a dir poco bollenti.

Dakar 2021 - Classifica generale dopo la Tappa 8

Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Peterhansel/Boulanger MINI JCW Rally 29.36'49” +1'00"
2 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 4X4 +4'50"  
3 Sainz/Cruz MiNI JCW Rally +38'55"  
4 Przygonski/Gottschalk Toyota Hilux 4X4 +1.38'08" +2'00"
5 Roma/Alexandre Winocq Prodrive BRX Hunter +2.30'29"  
6 Vasilyev/Tsyro MINI JCW Rally +2.42'00" +1'00"
7 Al Qassimi/Panseri Peugeot 3008 DKR +2.45'33" +5'00"
8 Prokop/Chytka Ford Raptor RS +3.18'24" +1'00"
9 De Villiers/Haro Bravo Toyota Hilux 4X4 +3.26'50" +21'00"
10 Lavieille/Garcin Optimus MD +3.41'57"  
condivisioni
commenti
Dakar, Moto, Tappa 8: Cornejo fa centro ed allunga

Articolo precedente

Dakar, Moto, Tappa 8: Cornejo fa centro ed allunga

Prossimo Articolo

Dakar, Camion, Tappa 8: terzo tris dei Kamaz

Dakar, Camion, Tappa 8: terzo tris dei Kamaz
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 8
Autore Giacomo Rauli
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021
Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza Prime

Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza

Terminata la 43esima edizione della Dakar 2021, andiamo ad analizzare quanto accaduto nella categoria Auto che ha visto prevalere Stéphane Peterhansel (MINI) dopo un bel duello con Nasser Al-Attiyah (Toyota).

Dakar
16 gen 2021