Dakar, Auto, Tappa 6: il ritorno di re Sainz. Loeb KO

Il madrileno della MINI torna a vincere una tappa in una giornata senza problemi di navigazione. Sorprende al Rajhi, secondo, mentre Al-Attiyah ruba solo pochi secondi al leader della classifica generale Peterhansel.

Dakar, Auto, Tappa 6: il ritorno di re Sainz. Loeb KO

Il ritorno del re non è solo l'ultimo film della celebre trilogia de Il signore degli anelli diretta da Peter Jackson, ma anche quanto accaduto oggi nella sesta tappa della Dakar 2021, quella che ha portato la carovana da AL-Qaisumah ad Ha'il.

Carlos Sainz ha vinto la sua seconda tappa di questa Dakar, in una giornata priva di problemi nella navigazione. Questo ha consentito al forte madrileno di vincere la prova al volante del buggy MINI John Cooper Works ufficiale del team X-Raid.

Il madrileno, grazie a questo successo, ha reso più salda la sua terza posizione nella classifica generale provvisoria dell'evento, rubando inoltre qualche minuto al compagno di squadra Stéphane Peterhansel e Nasser Al-Attiyah che lo precedono.

Certo, i distacchi dai primi due continuano a essere importanti. Sainz ha ancora 40 minuti di ritardo dalla vetta, ma per lui è stato importante invertire la preoccupante tendenza degli ultimi giorni che lo aveva visto perdere tanto terreno dai suoi rivali per la vittoria a causa di problemi nella navigazione.

Sorprendente secondo posto per Yazeed AL Rajhi al volante della Toyota Hilux del team Overdrive. Il saudita, dopo qualche giorno difficile a causa di diversi problemi tecnici sulla sua vettura, è riuscito a sfoderare un'ottima prestazione e a chiudere la tappa odierna a poco più di 4 minuti da Sainz.

Nasser Al-Attiyah è riuscito a chiudere la prova davanti al leader della classifica generale, il pilota del team MINI X-Raid Stéphane Peterhansel, rubandogli però solo pochi secondi. Il qatariota del team Toyota Gazoo Racing ha preceduto il rivale di appena 18", dunque nella generale ha ora un ritardo di 5'53" dal leader di categoria.

Ottimo quinto posto per il polacco del team Orlen Overdrive, Jakub Przygonski. Grazie a questo risultato è riuscito a salire al quarto posto nella classifica generale, anche se il suo ritardo dai primi va oltre all'ora. Buona prova anche di Brian Baragwanath, sudafricano del team Century che ha chiuso sesto davanti alla prima Hunter del team Bahrain Raid Xtreme, quella di Nani Roma. Il pilota spagnolo, grazie alla prestazione odierna, è riuscito a guadagnare diverse posizioni nella classifica generale e ora si trova al quinto posto assoluto.

Molto più in difficoltà il suo compagno di squadra, Sébastien Loeb, costretto a fermarsi dopo appena 97 chilometri a causa del cedimento di un braccetto di una sospensione della sua Hunter. L'alsaziano ha atteso l'assistenza per poi tornare al bivacco in un'edizione della Dakar rivelatasi per lui piena di luci e ombre. Giornata nera anche per Orlando Terranova, costretto al ritiro dalla Dakar a causa di un guasto sulla sua MINI John Cooper Works.

Giniel De Villiers, pilota ufficiale Toyota e vincitore della tappa di ieri, oggi non è riuscito a ripetersi. Il sudafricano non è andato oltre l'ottavo posto di tappa davanti a Vladimir Vasilyev (team X-Raid) e Christian Lavieille (MD Rallye Sport).

Lightweight Vehichles: Lopez Contardo cede, Domzala leader

Giornata importante per quanto riguarda la classifica generale dei Lightweight Vehicles. Il rookie Seth Quintero vince la sesta tappa con un vantaggio di 23 secondi nei confronti dell'equipaggio formato da Khalifa Al-Attiyah e l'italiano Paolo Ceci dopo 348 chilometri di dominio.

Per Quintero è una vittoria storica, perché è diventato il pilota più giovane a vincere una tappa alla Dakar con i suoi 18 anni. Un traguardo davvero considerevole per il rookie americano, che è riuscito a piazzare tutti dietro le proprie spalle con una prova superlativa.

Ma l'aspetto più importante è legato alla classifica generale, perché ora abbiamo un nuovo leader. Francisco Lopezo Contardo ha perso quasi un'ora da Quintero e questo ha permesso ad Aron Domzala di superarlo e diventare il nuovo leader della classifica generale di categoria.

Il pilota polacco del team Monster Energy Can-Am non è andato oltre il quinto posto, a poco più di 7 minuti dal vincitore, ma tanto gli è bastato per essere il nuovo capo classifica. Ora la generale vede comandare il polacco davanti al compagno di squadra, l'americano Austin Jones. I due sono staccati di appena 40"!

Grazie al successo odierno, Seth Quintero è salito in terza posizione ed è così il miglior esordiente nella generale, almeno sino a questo momento. Lo statunitense è rientrato nella lotta per la vittoria, avendo un distacco dai primi due pari a 8'26". Lopez Contardo, invece, è scivolato in quarta posizione, a 35'51" da Domzala.

Dakar 2021 - Classifica generale dopo la Tappa 6

Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Peterhansel/Boulanger MINI JCW Rally 22.14'03 +1'00"
2 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 4X4 +5'53"  
3 Sainz/Cruz MINI JCW Rally +40'39"  
4 Przygonski/Gottschalk Toyota Hilux 4X4 +1.11'36" +2'00"
5 Roma/Alexandre Winocq Prodrive BRX Hunter +1.36'55"  
6 Baragwanath/Perry Century CR6 +1.50'32" +23'00"
7 Vasilyev/Tsyro MINI JCW Rally +2.05'47” +1'00"
8 Al Qassimi/Panseri Peugeot 3008 DKR +2.07'21" +5'00"
9 De Villiers/Haro Bravo Toyota Hilux 4X4 +2.12'12" +21'00"
10 Prokop/Chytka Ford Raptor RS +2.29'07" +1'00"
condivisioni
commenti
Dakar, Moto, Tappa 6: Barreda fa tris, ma in testa c'è Price
Articolo precedente

Dakar, Moto, Tappa 6: Barreda fa tris, ma in testa c'è Price

Prossimo Articolo

Dakar, Sainz: "Non posso essere felice di questa settimana"

Dakar, Sainz: "Non posso essere felice di questa settimana"
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021