Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
25 giorni
MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni
WRC
26 feb
Evento concluso
Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
40 giorni
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni

Dakar, Auto, Tappa 4: Al-Attiyah firma il tris. Peterhansel 2°

Al-Attiyah è incontenibile e vince la terza prova di fila, ma Peterhansel si difende bene e continua a comandare la classifica generale. Ancora bene Lategan (Toyota), mentre sprofonda Mathieu Serradori.

condivisioni
commenti
Dakar, Auto, Tappa 4: Al-Attiyah firma il tris. Peterhansel 2°

Cambiano le tappe, i percorsi, i panorami di questa Dakar 2021, ma ciò che rimane costante è la fame di vittoria di Nasser Al-Attiyah. Il pilota qatariota della Toyota ha colto il terzo successo di speciale di fila vincendo anche la quarta tappa che ha portato la carovana da Wadi Ad-Dawasir a Ryahd.

Stupendo il duello che si è protratto per tre quarti di tappa tra le due Toyota Hilux ufficiali di Al-Attiyah e Henk Lategan, rookie sudafricano sempre più forte e convincente in questa parte iniziale del rally raid. Al-Attiyah, però, ha rotto gli indugi tra il PK218 e il PK268, quando ha di fatto deciso di cambiare marcia e di salutare il compagno di squadra, involandosi verso il successo.

In una giornata come questa, sembrava che la punta di diamante della Toyota potesse strappare il primato in classifica generale a Stéphane Peterhansel, invece il francese del team MINI X-Raid ha estratto il coniglio dal cilindro tra l'ultimo PK e il traguardo, portando il suo distacco da Al-Attiyah da 1'01" ad appena 11".

Questo consente al pluri-vincitore della Dakar di continuare a comandare la classifica generale con 4'58" sul primo dei rivali, Al-Attiyah, mentre bisogna registrare una giornata interlocutoria per Carlos Sainz, quinto al traguardo. Il madrileno era atteso a una rimonta furibonda dopo aver perso oltre mezz'ora nella giornata di ieri a causa di un problema di navigazione, invece nell'ultimo tratto della prova il vincitore della Dakar 2020 ha perso un altro paio di minuti.

Non è certo una consolazione per lui aver conquistato la terza piazza nella classifica generale, perché questa è arrivata grazie a una giornata a dir poco nera per Matthieu Serradori. Il francese del team SRT Racing ha perso minuti su minuti a partire dal PK43, dunque al secondo controllo orario di questa tappa, chiudendo a oltre 25 minuti dal miglior tempo odierno. Per questo Serradori è scivolato dal terzo al settimo posto della classifica generale.

Silenzioso ma operaio come una formica, Sébastien Loeb continua a prendere confidenza con la Hunter del team Bahrain Raid Xtreme. Oggi il 9 volte iridato WRC ha firmato un quarto posto d'autore, ma quel che conta di più è il distacco da Al-Attiyah: appena 2'36" persi dal campione qatariota. Un bel biglietto da visita, se pensiamo alle difficoltà incontrate dal "Cannibale" nella prima tappa di questa Dakar.

Buon sesto posto per Jakub Przygonski, polacco del team Orlen Overdrive, mentre la categoria Auto perde un protagonista del calibro di Bernhard Ten Brinke. Ieri il pilota di Toyota ha patito un problema sulla sua Hilux nei chilometri finali e oggi non è riuscito a prendere il via della tappa. Altro ritiro eccellente quello di Vaidotas Zala. Il lituano ha prima dovuto fare i conti con un guasto al cambio sulla sua MINI, poi alla rottura del motore. A quel punto non ha potuto fare altro che alzare bandiera bianca.

Giornata nera anche per Yazeed Al Rajhi, uno dei piloti di classifica più attesi anche in questa edizione della Dakar. Il saudita ha subito avvertito problemi nella prima parte della tappa odierna. A quel punto si è fermato al chilometro 30 a causa di un guasto meccanico ed è stato costretto a chiamare il gruppo di meccanici di supporto per riuscire a ripartire.

Lightweight Vehicles: Domzala regola Meeke

Nella classe più leggera dei veicoli a 4 ruote di questa 43esima edizione della Dakar troviamo Aron Domzala autore di una gran quarta tappa, che lo ha portato a vincere e a recuperare tempo prezioso sul suo diretto rivale per la vittoria finale, Francisco Lopez Contardo.

Il polacco del team Monster Energy Can-Am ha firmato il miglior tempo battendo però di poco più di un minuto la sorpresa di giornata. Si tratta di Kris Meeke. L'ex pilota di WRC ha firmato una tappa con i fiocchi pur essendo un rookie, dunque alla prima partecipazione alla Dakar della sua carriera, sfiorando la prima vittoria di tappa dopo aver letteralmente dominato il Prologo.

Per Meeke tutto ciò è importante per fare esperienza in virtù del fatto che ambisce a correre nella categoria Auto più prestigiosa a partire dalle prossime edizioni, mentre per Domzala è ossigeno, essendosi portato ora in seconda posizione generale di classe, a poco più di 3 minuti dal leader, Lopez Contardo, che continua a comandare la classifica.

Giornata a dir poco nera per Cristina Gutierrez Herrero. La vincitrice della prima tappa di questa Dakar ha incontrato numerose difficoltà nella sezione sabbiosa, quella in cui i concorrenti hanno dovuto affrontare le dune. La 29enne spagnola, in quel tratto, ha perso più di un'ora dai migliori e, così facendo, è scivolata molto indietro nella classifica generale.

Dakar 2021 - Classifica generale dopo la Tappa 4

Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Peterhansel/Boulanger MINI JCW Rally 13.15'12”  
2 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 4X4 +4'58"  
3 Sainz/Cruz Toyota Hilux 4X4 +36'19"  
4 Loeb/Elena Prodrive BRX Hunter +48'14"  
5 Lategan/Cummings Toyota Hilux 4X4 +48'44" +4'00"
6 Przygonski/Gottschalk Toyota Hilux 4X4 +49'16" +2'00"
7 Serradori/Lurquin Century CR6 +51'58"  
8 Al Qassimi/Panseri Peugeot 3008 DKR +59'19"  
9 Prokop/Chytka Ford Raptor RS +1.08'51" +1'00"
10 Roma/Alexandre Winocq Prodrive BRX Hunter +1.17'50"  
Dakar, Moto, Tappa 4: ancora Barreda, comanda de Soultrait

Articolo precedente

Dakar, Moto, Tappa 4: ancora Barreda, comanda de Soultrait

Prossimo Articolo

Dakar 2021: gli highlights della terza tappa

Dakar 2021: gli highlights della terza tappa
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 4
Autore Giacomo Rauli
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021
Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza Prime

Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza

Terminata la 43esima edizione della Dakar 2021, andiamo ad analizzare quanto accaduto nella categoria Auto che ha visto prevalere Stéphane Peterhansel (MINI) dopo un bel duello con Nasser Al-Attiyah (Toyota).

Dakar
16 gen 2021
Dakar: Honda, è l'inizio di una nuova "dinastia"? Prime

Dakar: Honda, è l'inizio di una nuova "dinastia"?

Quella di Kevin Benavides è stata la prima vittoria di un motociclista sudamericano, ma soprattutto la seconda consecutiva della Honda, che in questa edizione 2021 ha dato la sensazione di avere la forza per aprire un ciclo lungo.

Dakar
16 gen 2021
Dakar: c'è il caso del copilota abbandonato nel deserto! Prime

Dakar: c'è il caso del copilota abbandonato nel deserto!

Ricardo Ramilo con il buggy #438 nella tappa di giovedì ha lasciato il suo navigatore, Xavi Blanco, lungo la speciale dopo un alterco ed è ripartito per completare la tappa da solo. Il 56enne galiziano si è perso e si è dovuto ritirare, mentre il catalano è stato recuperato dopo un'ora da un mezzo di assistenza del team Buggy Masters. Ecco una storia incredibile vissute sulle dune dell'Arabia Saudita.

Dakar
15 gen 2021
Dakar 2021: Horn lancia la sfida con l'idrogeno Prime

Dakar 2021: Horn lancia la sfida con l'idrogeno

Il copilota di Despres, Mike Horn è un avventuriero che ha portato a termine ogni impresa impossibile, dal Polo Nord all’Himalaya all’Amazzonia. Ieri nel bivacco di Neom della Dakar ha presentato il progetto della Gen-Z la vettura a idrogeno con la quale sarà in gara nel 2023, aprendo una porta sulle corse del futuro.

Dakar
13 gen 2021