Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
40 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Dakar: Alonso verso l'ultimo test. Si allenerà sulle dune

condivisioni
commenti
Dakar: Alonso verso l'ultimo test. Si allenerà sulle dune
Di:
28 nov 2019, 11:32

Fernando farà una 4 giorni di test con la Hilux per migliorare la sua guida sulle dune, lo scenario più difficile per un esordiente che affronta la Dakar.

Fernando Alonso e Marc Coma faranno 4 giorni di test al volante della Toyota Hilux nel deserto di Abu Dhabi in vista della Dakar 2020, che scatterà fra poco più di un mese in Medio Oriente.

Si tratterà dell'ultimo test dell'equipaggio composto da Alonso e Coma prima dell'esordio nel rally raid più celebre al mondo e sarà disputato dal 7 al 10 dicembre. Fernando farà diversi percorsi per addestrarsi nella navigazione. Il percorso su cui si concentrerà presenterà tante dune, proprio per prendere confidenza con quel tipo di scenario essendo il più complesso per tutti gli esordienti.

Alonso e Coma proveranno anche su terreni molto più veloci, su terra battuta, tracciati più simili a quelli che saranno lo scenario della prima settimana della 42esima edizione della Dakar.

Alonso sta continuando ad adattarsi alla disciplina, perché non dipende solo da se stesso ma anche dalle indicazioni date dal navigatore. Fernando ha ammesso che questa novità sia stata difficile da assimilare.

"E' molto difficile. Grazie a Dio mi dà indicazioni e direzione, non è come un normale rally in cui il navigatore ti dice come sono le curve e devi fidarti al 100%. Qui ci sono più direzioni e anche il tempo è differente".

"E' un grande cambiamento e non ti dico che non avremo alcun problema. Alla Dakar capita di non vedere le tracce di chi è passato prima di te. L'istinto del pilota è seguire le impronte che vedi, ma se il roadbook dice di passare 100 metri più a destra devi fidarti e non perdere tanti secondi. E' meglio fidarsi subito. Mal che vada si torna indietro".

"Non esistono formule matematiche esatte per andare forte o piano. Prima o poi puoi anche fare errori. Tutti li fanno. Noi siamo nuovi ed è facile pensare che questo possa accadere per mancanza d'esperienza. Non sono completamente d'accordo. In alcune cose l'esperienza effettivamente manca, ma in Arabia Saudita abbiamo forato solo una volta", ha detto Alonso.

"In questa disciplina certe cose accadono sempre, visto che si corre su 6000 chilometri di terreno poco conosciuto. Marc Coma, che ha vinto la Dakar 5 volte, mi ha avvertito che in ogni fase avremo problemi. Non dovremo pensare di non averli. Dovremo essere pronti e calmi per risolverli nel più breve tempo possibile e, quando ne avremo, di perdere poco tempo per guadagnare sugli altri. Fa parte della durezza della manifestazione, perché è una delle più dure del pianeta".

Prossimo Articolo
Sainz e Peterhansel correranno in Arabia Saudita prima della Dakar

Articolo precedente

Sainz e Peterhansel correranno in Arabia Saudita prima della Dakar

Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Piloti Fernando Alonso Acquista adesso
Team Toyota Racing
Autore Sergio Lillo