Dakar, Alonso: "Domani non partirò pensando di poter vincere"

Fernando domani partirà da un'ottima posizione dopo il piazzamento di oggi. Si preparerà ad affrontare la tappa marathon.

Dakar, Alonso: "Domani non partirò pensando di poter vincere"
Carica lettore audio

Per Fernando Alonso e Marc Coma, quella di oggi è stata una tappa piuttosto complicata. La nona delle 12 in programma è stata diametralmente opposta a quella di ieri, in cui l'equipaggio spagnolo aveva chiuso addirittura al secondo posto dietro al sorprendente Serradori.

Alonso, oggi, ha completato la tappa al decimo posto. Già ieri aveva detto che oggi sarebbe stata una giornata difficile. Per un esordiente partire nelle prime posizioni le tappe è una questione complicata. Fernando, però, ha cercato di vedere l'aspetto più positivo del risultato odierno.

"Non posso lamentarmi. Ancora una volta abbiamo avuto una buona giornata. Ho vissuto una nuova esperienza aprendo la prova dopo aver superato rapidamente Serradori al chilometro 130 o 140. Da lì siamo stati davanti e per me è stata un'esperienza in più".

"Marc (Coma) è stato grandioso. Anche la macchina è andata bene e siamo stati in grado di fare una prestazione che ci ha consentito di essere nella posizione che speravamo in vista del percorso di domani, che presenterà ancora le dune. Speriamo di fare bene anche domani", ha detto l'ex pilota di F1 una volta arrivato al bivacco.

"Penso che in prove così sia sempre più difficile per il navigatore, perché è sempre sotto pressione. Non era facile, anche se oggi, grazie a Dio, le moto hanno disputato la tappa e hanno lasciato qualche traccia. E' andato tutto bene. Marc è stato bravo a calcolare metro per metro, non siamo mai andati avanti con dei dubbi. Alla fine nei primi 130 chilometri, pur essendo in mezzo alla polvere e frenati da una foratura, abbiamo perso appena 8 minuti. Nei restanti 300 non abbiamo perso poi così tanto".

Fernando ha poi spiegato come sia avvenuta la foratura nella prima parte della tappa di oggi: "I primi 100 chilometri erano molto difficili, perché pieni di rocce, canyon... Quando siamo arrivati all'assistenza al chilometro 160 tutti stavano cambiando le ruote. Giniel ha forato una volta, io na. Penso che anche Nasser abbia forato una volta. Dunque è stato un altro giorno di forature. Ma da ora in poi ci saranno solo dune. Dunque, in teoria, solo sabbia. Speriamo che questo problema finisca...".

Alonso affronterà per la seconda volta una tappa marathon dopo averlo già fatto al Rally del Marocco. Questa prova sembra poter essere un ritorno alle origini, con i piloti che dormiranno nel bel mezzo del nulla.

"Sono sempre più a mio agio e so qual è il ritmo di gara che devo tenere. Domani e dopodomani voglio anche sperimentare e capire queste due tappe e le dune che ci saranno. Nei test che ho fatto ad Abu Dhabi prima della gara ho potuto scoprire che sono difficili, piene di sorprese. Penso che saranno prove molto complicate per tutti. E se si aggiunge che non avremo assistenza e che dormiremo poco e saremo stanchi, l'errore potrà arrivare. Sarà molto importante essere totalmente concentrati".

Con la prova di oggi, Fernando è riuscito a entrare nella Top 10 della classifica generale delle Auto. Ora il suo obiettivo è rimanerci, magari cercando di attaccare per vincere la sua prima tappa alla Dakar. Lui, però, ha usato i piedi di piombo...

"Entrerò in prova con i piedi ben saldi a terra, sapendo che troveremo certamente sorprese se le dune saranno simili a quelle che ho affrontato ad Abu Dhabi. Non sappiamo bene come sarà il percorso, anche perché il roadbook lo avremo al mattino. Ci daranno solo qualche informazione oggi al briefing. Per noi le dune sono state ottime sino a ora, ma non entrerò in prova pensando che domani possa essere il nostro grande giorno".

"Nei test ero rimasto bloccato 3 o 4 volte e nei salti ho anche rotto una delle sospensioni anteriori. Le dune che abbiamo trovato sino a ora sono state abbastanza facili per me. Vedremo in che condizioni saremo al mattino. Sarà il decimo giorno di gara e potremmo essere affaticati, poi l'11esimo lo affronteremo dopo aver dormito nel deserto... Tutto ciò può portare a errori da parte nostra e noi dobbiamo cercare di evitarli", ha concluso.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
1/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
2/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
3/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
4/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
5/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
6/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
7/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
8/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
9/23

Foto di: Red Bull Content Pool

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
10/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
11/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
12/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
13/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
14/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
15/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
16/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
17/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
18/23

Foto di: Toyota Racing

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
19/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso, Marc Coma
20/23

Foto di: A.S.O.

#304 Toyota Gazoo Racing: Giniel De Villiers, #310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#304 Toyota Gazoo Racing: Giniel De Villiers, #310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
21/23

Foto di: A.S.O.

#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
22/23

Foto di: A.S.O.

#302 JCW X-Raid Team: Stephane Peterhansel, #304 Toyota Gazoo Racing: Giniel De Villiers, #310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
#302 JCW X-Raid Team: Stephane Peterhansel, #304 Toyota Gazoo Racing: Giniel De Villiers, #310 Toyota Gazoo Racing: Fernando Alonso
23/23

Foto di: A.S.O.

condivisioni
commenti
Dakar, Camion, Tappa 9: Karginov fa poker
Articolo precedente

Dakar, Camion, Tappa 9: Karginov fa poker

Prossimo Articolo

Dakar, Sainz deluso: "Non è andata secondo i nostri piani"

Dakar, Sainz deluso: "Non è andata secondo i nostri piani"
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021