Dakar 2022 | Moto
Topic

Dakar 2022 | Moto

Dakar 2022 | Walkner: "La nuova KTM basata sulla motocross"

Intervista esclusiva di Motorsport.com al pilota austriaco, che spiega come la decisione di correre il Rally Raid 2022 in Arabia Saudita con la nuovissima 450 Rally sia arrivata all'ultimo momento e con tante incognite, ma anche fiducia di aver migliorato un mezzo che aveva sofferto molto le due edizioni passate.

Dakar 2022 | Walkner: "La nuova KTM basata sulla motocross"

KTM ha cambiato radicalmente la 450 Rally per la Dakar e si affida ora a un telaio da motocross, come ha spiegato Matthias Walkner a Motorsport.com.

Tra il 2001 e il 2007, la Casa austriaca ha vinto il Rally Raid in Africa e dal 2009 al 2019 è rimasta imbattuta nelle edizioni sudamericane. Poi l'evento si è spostato in Arabia Saudita e nel 2020-2021 Honda l'ha scalzata dal trono, ottenendo due successi.

Nel gennaio 2022, KTM cercherà di riconquistare la vittoria assoluta con una 450 Rally completamente rinnovata.

"L'idea era di costruire una moto più facile da gestire", ha dichiarato Walkner alla nostra testata.

Con la nuova 450 Rally, KTM ha voluto migliorare la maneggevolezza.

"La moto dovrebbe anche essere più facile da guidare su strade con ghiaia e sassi, malmesse e sulle dune. Tuttavia, non dovremmo perdere nulla in termini di stabilità".

Matthias Walkner

2021 gewann Matthias Walkner zum zweiten Mal die Rallye-Weltmeisterschaft

Foto: KTM

Il nuovo sviluppo è stato dettato da una reazione ai successi Honda.

"Ci sono nuove condizioni in Arabia Saudita e abbiamo sofferto più che in Sud America. La Honda sembra affrontare meglio la situazione".

Il cuore della rinnovata moto è un nuovo telaio in acciaio che prende spunti di design dalle moto da cross. Si tratta di un completo cambiamento di filosofia.

"Abbiamo spinto nella direzione dei telai da motocross. La mia idea di base era che siccome il reparto motocross di KTM è diventato enorme ormai, si potevano sfruttare le loro conoscenze. Noi come 'piccolo' reparto rally dobbiamo scoprire e provare tutto da soli".

"Spesso non c'è tempo e nemmeno abbastanza personale. Con il motocross si può contare su tanta esperienza, perché hanno già testato e provato il 99% di tutto almeno una volta. Ecco perché possiamo scambiarci meglio le idee in futuro".

Il vincitore della Dakar 2018 rivela che KTM stava lavorando da tempo alla nuova moto.

"Ho guidato per la prima volta questo telaio nei test nel marzo 2020. Poi abbiamo continuato ad aggiungere nuovi componenti e a cambiare qualcosa. Purtroppo tutto è stato ritardato e rimandato a causa del Covid".

"Il cambiamento più grande è principalmente il telaio. Anche i serbatoi sono diversi. Si cerca sempre di centrare le masse in modo che il baricentro sia più in mezzo o in basso possibile. Il serbatoio anteriore è diventato molto più grande e quello posteriore un po' più piccolo".

"Si è lavorato anche su forcellone, leveraggio, ammortizzatori WP e su molti dettagli tecnici. Sono stati provati diversi assetti e configurazioni durante i vari giri di prova nel corso dell'anno".

Matthias Walkner

KTM hat die 450 Rally grundlegend überarbeitet

Foto: KTM

Walkner è diventato campione del mondo di cross-country per la seconda volta nel 2021. Tuttavia, non ha ancora centrato questo successo con la nuova moto. La 450 Rally non è infatti ancora stata utilizzata e la decisione di farlo alla Dakar è arrivata all'ultimo momento.

"KTM mi ha dato la possibilità di scegliere se guidare la vecchia o la nuova moto. L'ultimo test è stato all'inizio di dicembre. Ma la decisione doveva essere presa prima, perché le moto erano già state spedite in Arabia Saudita a novembre".

"È stato difficile, ma sono contento ora, col senno di poi. Sono stati 10 giorni di test lunghi e tosti. Abbiamo provato la nuova moto con tutti i possibili set-up e configurazioni. Sono felice che funzioni bene".

Tuttavia, lo sviluppo della nuova 450 Rally non è ancora completo e continuerà il prossimo anno, come spiega Walkner in chiusura.

"Siamo tornati indietro su alcune cose perché non avevamo abbastanza tempo per fare i test. Ma nel 2022 recupereremo alcune cose in vista della Dakar 2023".

condivisioni
commenti
Dakar 2022 | Il Covid ferma anche Tom Colsoul
Articolo precedente

Dakar 2022 | Il Covid ferma anche Tom Colsoul

Prossimo Articolo

Dakar 2022 | Lavieille multato per abbigliamento non omologato

Dakar 2022 | Lavieille multato per abbigliamento non omologato
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021