Dakar 2022 | Auto
Topic

Dakar 2022 | Auto

Dakar 2022 | E' allarme attentato dopo l'esplosione di Jeddah

La ASO ha emesso un comunicato per ufficializzare l'esplosione di una vettura di appoggio del team Sodicart in prossimità dell'Hotel Donatello di Jeddah. Uno dei sei occupanti l'auto ha subito gravi ferite a una gamba, mentre gli altri sono illesi. Philippe Boutron dopo essere stato operato d'urgenza verrà trasferito in Francia. Le autorità arabe hanno deciso di alzare le misure di sicurezza al seguito della gara.

Dakar 2022 | E' allarme attentato dopo l'esplosione di Jeddah

La terza edizione della Dakar in Arabia Saudita è iniziata oggi a Jeddah con un prologo molto breve, appena 18,8 chilometri, ma l'attenzione è stata deviata intorno alle 18:30 ora locale da un comunicato stampa ufficiale rilasciato da ASO, promotore del raid che ha messo non poca tensione all'interno del bivacco.

Nel testo, gli organizzatori hanno emesso un allarme di sicurezza per i circa 3.500 presenti al bivacco, dopo un preoccupante incidente avvenuto il 29 dicembre all'Hotel Donatello di Jeddah, nel quale è esplosa una vettura.

In una prima dichiarazione, rilasciata il 30 dicembre alle 22:51, la ASO ha detto di essere "consapevole di un incidente avvenuto questa mattina fuori dall'Hotel Donatello, che ha portato al ferimento di un pilota". Ha anche aggiunto che il ferito, Philippe Boutron, è stato curato in un ospedale di Jeddah. Il suo veicolo si è fermato improvvisamente e ha iniziato a bruciare dopo un'esplosione.

ASO ha promesso di indagare sull'incidente e di trasmettere ulteriori informazioni quando saranno disponibili, dicendo di essere in costante contatto con le autorità locali per "attuare tutte le misure necessaria per garantire la piena sicurezza di tutti i partecipanti e i fan della Dakar 2022".

Una seconda comunicazione è arrivata alle 18:25 ora locale di sabato, dicendo che nell'auto vi erano sei passeggeri, 5 di questi rimasti illesi.

"Solo il conducente dell'auto ha subito gravi ferite alla gamba e ha dovuto subire un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono in miglioramento e si sta preparando il suo rimpatrio in Francia. Il suo veicolo si è arrestato improvvisamente e, altrettanto improvvisamente, è esploso. L'origine dell'accaduto è ancora sconosciuta", si legge nel documento diffuso sia in lingua inglese che in francese. Ma David Castera in un collegamento con France 4 ha ammesso che c'è il timore che possa esserci stato un attentato.

Boutron, presidente della squadra di calcio francese US Orléans che milita in Liga 2, era iscritto alla gara per correre con un byggy da dividere con Mayeul Barbet. Il francese doveva iniziare la sua nona Dakar, dopo aver terminato 33esimo nel 2021.

ASO sta indagando sull'incidente con la polizia saudita che era sulla scena e non ha ancora escluso la possibilità di un attentato.

Tuttavia, gli organizzatori della Dakar hanno deciso di rafforzare la sicurezza che era già in atto dalla sua prima edizione nel paese arabo nel 2020 e che era stata rafforzata per questa edizione. "L'intero percorso, gli alberghi e i bivacchi beneficeranno quindi di un aumento significativo della sicurezza. In questo contesto, vi chiediamo di osservare la massima vigilanza", conclude il comunicato stampa.

Aggiornamento del 2/01: La FIA ha pubblicato un breve comunicato in cui ha espresso il suo sostegno al pilota francese Philippe Boutron, ferito nell'esplosione del veicolo di assistenza prima della partenza della 44esima edizione della Dakar, confidando poi nel lavoro delle autorità locali per garantire la sicurezza dell'evento nel corso di tutta la sua durata.

Ecco il comunicato ufficiale: "La FIA dà pieno sostegno al pilota francese Philippe Boutron, ferito nell'esplosione di un veicolo di assistenza prima della partenza del Rally Dakar a Jeddah, e gli augura una pronta guarigione. La FIA confida che le autorità locali vadano a fondo dell'accaduto e che continuino a garantire la sicurezza della gara in collegamento con gli organizzatori".

condivisioni
commenti
Dakar | Hall: "Toyota più veloce di 0"4 per Km rispetto al 2021"
Articolo precedente

Dakar | Hall: "Toyota più veloce di 0"4 per Km rispetto al 2021"

Prossimo Articolo

Dakar | Moto, Tappa 1: bis di Sanders, Petrucci 13°

Dakar | Moto, Tappa 1: bis di Sanders, Petrucci 13°
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021