Dakar, Cervantes: "Che peccato, un'altra penalità..."

Il pilota spagnolo della KTM avrebbe chiuso al quinto posto, ma è stato penalizzato per eccesso di velocità

Ci si preparava a festeggiare il quinto posto in classifica di tappa oggi, la numero 7 della Dakar 2016, di Ivan Cervantes, sempre restando dell'idea che fosse una speciale particolarmente adatta agli enduristi e invece a placare gli animi è stato proprio il pilota spagnolo dell'Himoinsa.

L'iberico parcheggia la sua KTM e sventola un foglietto bianco: “Mi hanno dato un'altra penalità per la velocità”, dice e negli occhi gli si legge la delusione.

Peccato perchè Cervantes aveva fatto davvero una gran bella speciale: “La prima parte della speciale era un po' enduristica e abbiamo tirato un po' riuscendo a mettere in mostra quello che abbiamo dentro. E mi spiace tanto per questa penalità... Non mi sono accorto in realtà di essere andato più forte. Ho avuto problemi con il GPS oggi e quindi di sicuro non ho visto i valori indicati sull'apparecchio. Ho sbagliato io, lo so, però mi fa un po' rabbia”.

Cervantes fa parte del gruppetto che era in testa alla gara e quindi anche lui è riuscito ad attraversare il fiume, al limite però “C'era tanta acqua e io per fortuna non mi sono fermato ma c'è mancato poco. Anche la moto non si è spenta ma ci siamo andati vicinissimi”. Con il ricalcolo della classifica adesso Ivan è finito sedicesimo di tappa, da quinto che era in un primo tempo, e in classifica generale è 18°.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar , Moto Rally Raid
Evento Dakar
Sub-evento Stage 7: Uyuni - Salta
Piloti Ivan Cervantes
Articolo di tipo Intervista
Tag dakar, moto