Dakar, una caduta rovina la tappa di Jacopo Cerutti

L'italiano è un po' dolorante alla spalla destra e la sua Husqvarna è storta, ma resta in 23esima piazza

E' un po' demoralizzato all'arrivo al bivacco di Belen, Jacopo Cerutti. Demoralizzato perchè è caduto, nonostante stesse facendo una speciale particolarmente accorta, senza commettere errori o sbagliare strada. Eppure è caduto e non se lo sa spiegare.

"Stava andando tutto bene, stavo guidando bene, navigando con attenzione, senza prender rischi e poi a circa 70 km dalla fine nel fiume ci doveva essere una pietra, credo, nascosta nella sabbia e mi ha lanciato via dalla moto. Non mi vergogno a dire che mi sono un po' spaventato. Un conto è se uno rischia, se tira, ma io stavo attento, guidando bene, forte ma in sicurezza e adesso mi fa un po' male la spalla destra e la moto è un po' storta" ha detto alla conclusione dell'ottava tappa della Dakar 2016.

E come primo giorno di navigazione non è andato male: "La prima parte della speciale non era particolarmente impegnativa per la navigazione, bella, tecnica, sinuosa, con strade di montagna, ma la seconda invece sì, bisognava fare attenzione. Io sono andato bene, e giusto alla fine c'era del fuoripista in mezzo alla vegetazione. Tutto sommato è stata una buona giornata, avrò perso un minuto nella caduta però va bene, sono tranquillo, a parte la botta".

Jacopo ha chiuso la speciale in 20esima posizione assoluta e ora nella classifica generale occupa la 23esima posizione tra le moto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar , Moto Rally Raid
Evento Dakar
Sub-evento Stage 8: Salta - Belen
Piloti Jacopo Cerutti
Articolo di tipo Tappa
Tag dakar, moto