Dakar, Moto, Tappa 7: primo acuto di Antoine Méo

Prima tappa vinta dal transalpino alla Dakar 2016. Goncalves aiuta Walkner (KO) ma è leader della generale

La Tappa 7 della Dakar 2016 è stata teatro di numerosi colpi di scena che hanno portato a ridisegnare un'altra volta la classifica generale. La speciale è partita da Uyuni, in Bolivia, ed è arrivata a Salta, in Argentina. La tappa è però stata sospesa anzitempo a causa di una violenta tempesta, che ha rovinato l'ultima parte della speciale odierna, mentre i fiumi hanno alzato pericolosamente il proprio livello dell'acqua.

A trionfare è stata la KTM grazie a un superlativo Antoine Méo. Il centauro transalpino ha subito mostrato di avere un passo fuori dal comune nella giornata odierna e non si è certo fatto pregare di continuare ad attaccare sino al termine. Per il cinque volte campione Enduro è la prima speciale vinta alla 38esima edizione della Dakar. Antonie ha inoltre messo fine alla serie di successi di Toby Price, che sembrava lanciato a cogliere il primo posto nella graduatoria generale.

Alle spalle del transalpino ecco Kevin Benavides, in sella alla prima Honda HRC CRF450 Rally. L'argentino ha dovuto accontentarsi della piazza d'onore, staccato di due minuti e 24 secondi da Méo, oggi davvero in giornata di grazia. Benavides risulta il miglior centauro Honda, perché la giornata odierna per Barreda e Goncalves non è stata tra le più facili. Joan Barreda ha deciso di non prendere il via della tappa poco prima della partenza a causa di un forte dolore a un polso. Questo ha vanificato il grande lavoro di Paolo Ceci, che lo ha trainato per oltre 550 chilometri nella Tappa 6. 

Paulo Goncalves si è invece reso protagonista di una bellissima azione. A 15 chilometri dal via, nonostante fosse il leader della graduatoria generale, ha deciso di fermarsi per prestare soccorso a Matthias Walkner, pilota KTM. L'austriaco era a terra con un femore rotto e il portoghese è stato il primo a prestargli soccorso, perdendo però 10'53" minuti. La direzione gara ha poi deciso di restituire a Paulo tutto il tempo lasciato per aiutare il collega, così come accaduto pochi giorni fa con Laia Sanz. In questo modo Goncalves rimane in vetta alla graduatoria generale, con oltre 5 minuti di vantaggio su Toby Price (KTM).

Matthias Walkner, infortunato seriamente a una gamba, non ha potuto fare altro che abbandonare la corsa. Davvero un peccato, perché l'austriaco si trovava in terza posizione assoluta, a poco più di due minuti dallo stesso Goncalves e avrebbe potuto essere un grande protagonista sino al termine della corsa, a Rosario.

Giornata complessa invece per Toby Price. Il vincitore delle ultime due Tappe ha patito 6'42" di ritardo da Antoine Méo, ma ha visto ampliarsi in maniera sensibile il divario in classifica da Paulo Goncalves. Ora il gap dell'australiano dal portoghese è calcolato in 5'20". In terza posizione, alle spalle di Price, ecco Stefan Svitko, oggi abbastanza sottotono. Lo slovacco ha chiuso la giornata in nona posizione, a 8'40" da Méo. Buona giornata invece per la Yamaha, con Helder Rodrigues che ha centrato il terzo tempo di tappa, davanti a Michael Metge (Honda).

Per quanto riguarda gli italiani, il primo dei nostri connazionali in graduatoria è Alessandro Botturi (Yamaha), il quale ha chiuso con il 15esimo crono assoluto. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar , Moto Rally Raid
Evento Dakar
Piloti Paulo Goncalves , Helder Rodrigues , Antoine Meo
Articolo di tipo Tappa
Tag dakar, ktm, moto