Dakar, ecco tutti i cambiamenti apportati alla Tappa 2

condivisioni
commenti
Dakar, ecco tutti i cambiamenti apportati alla Tappa 2
Di: Elisabetta Caracciolo
04 gen 2016, 00:37

354 chilometri di speciale per moto e quad, 387 per auto e camion. 331 di trasferimento per tutti

#316 Toyota: Ronan Chabot, Gilles Pillot
#301 Toyota: Giniel de Villiers, Dirk Von Zitzewitz
#315 Mini: Mikko Hirvonen, Michel Perin
#314 Peugeot: Sébastien Loeb, Daniel Elena
#311 Toyota: Bernhard Ten Brinke, Tom Colsoul
#304 Mini: Nani Roma, Alex Haro

Alle ore 20:00 locali si è tenuta un'importante riunione per ridiscutere il percorso di quella che sarà a tutti gli effetti la prima giornata di gara della Dakar 2016. Diversi i cambiamenti approvati per la Tappa 2, quella che porterà di domani da Villa Carlos Paz a Termas de Rio Hondo. 

Il primo trasferimento per tutti sarà di 93 chilometri poi si entrerà in speciale: 354 km per moto e quad, 387 per auto e camion (che avranno due zone diverse rispetto ai colleghi a due ruote) ed al termine per tutti 331 km di trasferimento fino a Termas de Rio Hondo.

Le speciali dunque sono state accorciate e la prima moto, contrariamente a quanto annunciato partirà alle 6:00, la prima auto alle 8:35 e il primo camion alle 10:52, dal bivacco ovviamente.

Alle moto è stato consigliato di partire con il pieno perchè poi dovranno coprire oltre al trasferimento, anche i primi 208 km di speciale prima di trovare il punto rifornimento. Altri cambiamenti sono stati fatti a fine ps. Il settore infatti terminerà al vecchio CP4 e da lì i piloti seguiranno un nuovo road book che li porterà con 85 chilometri circa al punto di arrivo della “vecchia” speciale. Per quanto riguarda il fondo la prima parte della ps, dal via al km 60 sarà in altitudine a 1000 mt, e quindi fondo duro, strade tecniche e di montagna, con poca sabbia. Poi dopo il CP1 la pista diventerà più scorrevole ma sabbiosa fino al traguardo.

Gli apripista hanno completato la ricognizione stasera di questa tappa e le condizioni erano buone, però stanotte è prevista ancora pioggia, e domani mattina dovrebbe invece tornare il sole. Per sicurezza comunque, gli apripista sono rimasti a dormire in speciale in maniera tale da poter comunicare in tempo reale domani mattina le condizioni del terreno.

Prossimo articolo Dakar
Barbero sfida la Dakar per la prima volta a 41 anni

Articolo precedente

Barbero sfida la Dakar per la prima volta a 41 anni

Prossimo Articolo

Dakar, ecco come funziona la Super Speciale

Dakar, ecco come funziona la Super Speciale
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Autore Elisabetta Caracciolo
Tipo di articolo Ultime notizie