Dakar, Llovera: "Ora voglio provare un carro armato!"

condivisioni
commenti
Dakar, Llovera:
Luis Ramírez
Di: Luis Ramírez
16 gen 2016, 18:43

Il pilota in carrozzina prende sempre di petto la vita ed ha chiuso 31esimo alla prima volta tra i camion

Ogni volta che la vita prova a dargli un pugno, Albert Llovera risponde alzando la posta. Un incidente sugli sci lo ha costretto in carrozzina nel 1984, ma da allora il pilota di Andorra ha sempre saputo trovare nuovi stimoli, dal Mondiale Rally fino appunto alla Dakar.

Qualche mese fa i dottori gli avevano detto che avrebbe fatto meglio ad interrompere la sua attività nel motorsport e lui ha reagito accordandosi per correre l'edizione di quest'anno al volante di un camion della Tatra. Ma poi è andato oltre, perché la Dakar l'ha anche finita, in 31esima posizione della sua categoria.

"Ci sono ancora tante cose che voglio fare nella mia vita. Penso che ora proverò a guidare anche un carro armato" ha scherzato dopo aver raggiunto il traguardo di Rosario.

Poi ha iniziato a parlare della sua gara: "E' stata un'esperienza totalmente nuova. Non mi aspettavo che il camion fosse così, anche se era difficile da guidare. In ogni caso mi sono sempre sentito protetto dal team e questo è importante per me".

"La cosa più difficile è stata adattarsi con le mani, perché siamo arrivati qui senza aver fatto dei test. Nella prima giornata abbiamo perso ore e da quel momento ho iniziato a guidare agganciato. All'inizio ho fatto fatica, ma poi sono migliorato" ha aggiunto.

Prossimo articolo Dakar
Dakar, ecco come funziona la Super Speciale

Articolo precedente

Dakar, ecco come funziona la Super Speciale

Prossimo Articolo

Ecco la 3008 DKR, la nuova arma della Peugeot per la Dakar

Ecco la 3008 DKR, la nuova arma della Peugeot per la Dakar
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 13: Villa Carlos Paz - Rosario
Piloti Albert Llovera
Autore Luis Ramírez
Tipo di articolo Curiosità