Dakar, De Villiers: "Il podio? Un grande traguardo"

Il pilota della Toyota è contento di essere salito terzo, ma vorrebbe provare ad attaccare anche Al-Attiyah

Appena un paio di giorni fa, al riposo di Salta, il podio sembrava una chimera per Giniel de Villiers, ma si sa che in una gara come la Dakar può bastare davvero poco per ribaltare completamente le sorti. Il pilota della Toyota lo sa bene, perché ora, a tre tappe dal termine, si ritrova catapultato in terza posizione.

Il ritiro della Peugeot 2008 DKR di Carlos Sainz ed i guai patiti negli ultimi giorni da quella di Sebastien Loeb gli hanno permesso di scalare la classifica ed ora anche il secondo posto occupato dalla Mini di Nasser Al-Attiyah è lontano appena 12'31", quindi nulla sembra precluso alla sua Hilux.

"Abbiamo avuto una buona giornata e mi sono divertito ad affrontare questa speciale molto impegnativa" ha detto alla conclusione della decima tappa. "Salire sul podio sarebbe un grande traguardo, ma la gara non è finita. Penso che possiamo lottare e guadagnare ancora una posizione, ma non è finita".

Anche perché il sudafricano pensa che la tappa odierna sarà molto selettiva: "Sarà una giornata complicata, ma è un bene aver guadagnato delle posizioni ed essere entrati in zona podio. Non è stato facile, ma finalmente siamo in una buona posizione nonostante i problemi".

Ed uno dei problemi più grossi è la differenza di budget a disposizione con Peugeot e Mini: "Combattere contro il loro bilancio e lavorare bene per rendere la nostra Toyota più forte non è semplice. E' dura e lo si vede. La differenza economica c'è".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Evento Dakar
Sub-evento Stage 10: Belen - La Rioja
Piloti Giniel de Villiers
Articolo di tipo Intervista
Tag auto, dakar, toyota