GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
56 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
78 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
70 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
20 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
21 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
6 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
1 giorno
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
26 giorni

Dakar, Auto, Tappa 9: Roma vince, Al-Attiyah scappa

condivisioni
commenti
Dakar, Auto, Tappa 9: Roma vince, Al-Attiyah scappa
Di:
13 gen 2015, 21:11

Le Mini firmano una perentoria tripletta, mentre De Villiers con la Toyota perde oltre un quarto d'ora

Nani Roma ha dovuto aspettare l'inizio della seconda settimana della Dakar 2015 per aggiudicarsi la prima speciale, ma il vincitore dello scorso anno, molto sfortunato già nella tappa d'avvio, non si è mai arreso con la Mini All4 Racing. Lo spagnolo ha aperto il perentoria poker del team X Raid che mostra la reazione della squadra leader anche in questa edizione, dopo lo "schiaffone" che la Toyota era riuscita a impartirgli con la sorpresa saudita Alrajhi nella tappa Marathon, che aveva interrotto il dominio incontrastato delle Mini.

Alle spalle di Nani Roma si è inserito nella Iquique-Calama, la tappa di 450 km che è stata coperta in 4.41'56" dall'iberico, il "principe" del Qatar: Nasser Al-Attiyah non si è preoccupato dei sei minuti presi dal compagno di squadra, ma del distacco che è riuscito imprimere sulla Toyota Hilux di Giniel De Villiers. Il leader della corsa non ha preso rischi ma è riuscito ad aprire la forbice sull'insidiosa vettura giapponese che ha pagato oltre un quarto d'ora all'arabo che ora può guardare in direzione di Buenos Aires con meno agitazione.

Il terzo posto di Calama porta alla ribalta una grande sorpresa: dopo i guai dei giorni scorsi trova un giorno di gloria il Buggy Zebra di Guerlain Chicherit, vale a dire il prototipo che il team X Raid sta sviluppando in vista del prossimo anno. Il transalpino è riuscito a stare davanti alla Mini del russo Vasilyev, il vincitore della quinta tappa: anche oggi è riuscito a stare più vicino del solito ai suoi "capitani", facendo fino in fondo la sua parte visto che è stato davanti al sudafricano.

La Toyota ha faticato nel tratto finale della speciale che ha portato le vetture in quota a quasi 3.500 metri di altitudine. De Villiers ha visto crescere il distacco a 23'58, mentre alle sue spalle Yazeed Alrayhi mantiene il terzo posto assoluto a 39'29". Brutta giornata per Bernhard Ten Brink con un'altro Hilux: l'olandese che era quinto assoluto ha accumulato un ritardo di un'ora e mezza al CP3, scivolando indietro nella graduatoria generale.

La battaglia per il successo sembra aperta a questi tre piloti, visto che il polacco Holowczyc viaggia con la Mini a 1.17' e l'olandese Van Loon, quinto, con un'altra All4 Racing è a più di due ore.

Da segnalare il fatto che Cyril Despres per la prima volta nelle vesti di pilota auto sia riuscito a sfiorare la top ten della speciale (ha concluso 11esimo), segno che il suo adattamento alla Peugeot 2008 DKR comincia a dare i suoi frutti. Giornata nera per Stephane Peterhansel, ottavo al via di questa mattina, che ha concluso la speciale con un ritardo di oltre tre ore da Nani Roma a causa della rottura di un semiasse che lo ha costretto a effettuare la riparazione nel tratto centrale del crono. Mr. Dakar precipita così al 14esimo posto della classigica generale, ma il francese non si arrenderà certo al ruolo di comprimario e cercherà un acuto prima dell'arrivo nella Capitale argentina.

DAKAR RALLY, Nona tappa, 13/01/2015
Classifica generale auto
1. Al-Attiyah/Baumel – Mini – in 26.41’15”
2. De Villiers/Von Zitzewitz – Toyota - +23’58”
3. Alrajhi/Gottshalk – Toyota - +39’29”
4. Holowczyc/Panseri – Mini - +1.17’41”
5. Van Loon/Rosegaar – Mini – +2.01’46”
6. Lavielle/Maimon – Toyota – +2.51’39”
7. Sousa/Fiuza – Mitsubishi – +2.53’35”
8. Vasilyev/Zhiltsov – Mini – +3.02’41”
9. Rakhimbayev/Nikolaev – Mini - +3’41’24”
10. Chabot/Pillot – SMG - +4’00’00”

Prossimo Articolo
Dakar: la Toyota nel futuro di Chaleco Lopez?

Articolo precedente

Dakar: la Toyota nel futuro di Chaleco Lopez?

Prossimo Articolo

Dakar, Camion, Tappa 9: Mardeev mantiene il controllo

Dakar, Camion, Tappa 9: Mardeev mantiene il controllo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Piloti Giniel de Villiers , Nasser Al-Attiyah , Yazeed Al-Rajhi
Autore Franco Nugnes