China Silk Road Rally: trionfa la Peugeot 2008 DKR

Prima vittoria in una gara ufficiale per la creatura francese, condotta al successo da Peterhansel e Despres

Stéphane Peterhansel e Cyril Despres hanno affrontato tutti gli ostacoli del rally raid sulla Via della Seta. I due portacolori del Team Peugeot Total alla fine dei 5442 chilometri di gara hanno portato le PEUGEOT 2008 DKR sui primi due gradini del podio Cina e Team Peugeot Total: una grande storia! Nel 2010 e 2011, le 908 trionfavano a Zhuhaï. 4 anni dopo, Peugeot Sport torna in questo continente, che rappresenta il primo mercato del Marchio, con una nuova grande sfida... e vince. Venerdì 11 settembre 2015 resterà negli annali di Peugeot Sport come la data della prima vittoria delle PEUGEOT 2008 DKR in una competizione. 

Stéphane Peterhansel/Jean-Paul Cottret e Cyril Despres/David Castera, nell’arco di 15 giorni, hanno sfidato i 2000 chilometri di prove cronometrate e i 3479 km di collegamento prima di poter sollevare il trofeo all’arrivo a Dunhuang. Stéphane Peterhansel si è posizionato in cima alla classifica generale sin dalla seconda tappa e non ha mai mollato il colpo. Oltre alla prima tappa Peterhansel ha accumulato 7 vittorie nelle speciali, che giorno dopo giorno lo hanno consolidato nella posizione di leader. Il palmarès di PEUGEOT 2008 DKR si è ampliato anche grazie a Cyril Despres.

Perfezionista e molto accurato, ha fatto progressi quotidiani con il suo nuovo compagno David Castera. La tenacia di questo duo ha permesso di conquistare una prima vittoria della tappa nella PS11, un’altra nella PS13 ma anche di garantire 5 doppiette per il Team Peugeot Total. La loro regolarità ha permesso di posizionarsi in seconda fila al China Silk Road Rally nella 4a.

La gara si è sviluppata su un percorso lungo e vario. Il ritmo è stato fermato dall’annullamento della tappa 3 o dalle modifiche degli orari di partenza per permettere all’organizzazione di verificare l’innalzamento delle acque, in seguito alle piogge torrenziali cadute nella zona. Ma questo China Silk Rally significa anche dune infinite, irregolari, addirittura spaventose. Poi un rapido susseguirsi di guadi, di pietre, di ciottoli o di fango.

Niente ha risparmiato i due equipaggi. Le PEUGEOT 2008 DKR, attraversando tutte queste superfici, hanno dimostrato un’affidabilità eccellente; nessun problema tecnico ha disturbato le performance di Stéphane e Cyril. Le evoluzioni tecniche sono ormai consolidate come performanti e durature; negli attraversamenti difficili delle dune o nelle rapide, le vetture hanno superato la prova. tappa. Una posizione che non hanno più lasciato fino a Dunhuang.

Alcune di queste evoluzioni saranno integrate sulla nuova PEUGEOT 2008 DKR 16 per essere testate nella prossima Dakar. Nel frattempo i due equipaggi, che hanno effettuato una gara eccellente, gustano questa doppietta insieme al Team Peugeot Total prima di tornare in Europa.

Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport: “Siamo arrivati con l’idea di fare chilometri ed esperienza, e ripartiamo con una vittoria e una doppietta. Sono orgoglioso del lavoro fatto dagli equipaggi e dal team, qui e a Vélizy. Tutti hanno lavorato a questo progetto da un anno, incessantemente, e questa è una bella ricompensa anche se il nostro obiettivo principale resta la Dakar. La strada è ancora lunga e difficile. Stéphane e Jean-Paul hanno fatto un gran rally dall’inizio alla fine. Hanno saputo gestire quando era necessario, hanno attaccato al momento giusto, e questa vittoria non è arrivata per caso. Cyril e David sono stati una sorpresa. Per la loro prima corsa insieme hanno trovato il giusto feeling e la giusta complicità. Hanno seguito le indicazioni e hanno fatto anche di più, al punto di regalarci due vittorie della tappa. Complimenti a tutti e 4!

Stéphane Peterhansel: “Siamo orgogliosi e felici di essere i primi a far vincere PEUGEOT 2008 DKR. Quest’ultima speciale e soprattutto gli ultimi chilometri sono stati stressanti. Devi ascoltare ogni rumore, devi gestire ogni singolo metro. Cyril e David ci hanno raggiunti e siamo arrivati insieme fino allo stop. Questo rally è stato lungo in termini di durata, non il più duro in termini di chilometri, molto piacevole alla guida, con paesaggi davvero spettacolari come i laghi nascosti tra le dune. Non abbiamo avuto alcun problema tecnico. Abbiamo raggiunto l’obiettivo. Ogni mattina sai che puoi avviare l’auto con il massimo della fiducia: il team ogni giorno fa un lavoro incredibile. Questa cosa è molto positiva. Unico dispiacere è l’annullamento della tappa 3 che si prevedeva bellissima, tra le dune. Il mio ricordo migliore è senza dubbio l’arrivo dell’ultima speciale e i volti felici dei membri del team. Una bella ricompensa“.

Cyril Despres: “Siamo felicissimi. Non ci aspettavamo un simile risultato. E’ un rally lungo con molti terreni diversi da scoprire. Si sono visti i nostri miglioramenti. Ho la sensazione di non essere stato al 100%. Tutti i giorni c’è sempre stato qualcosa che ci ha impedito di guidare al massimo per tutta la durata della speciale. Io e David abbiamo fatto buoni progressi. Dobbiamo ancora lavorare insieme, ma abbiamo delle strategie, come i debriefing a caldo alla fine della speciale ecc... Anche a me, come a Stéphane, spiace non aver fatto la tappa 3. Il ritmo di questo rally ci ha anche permesso di rafforzarci come team, di viverlo intensamente tutti insieme”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Evento China Silk Road Rally
Piloti Stéphane Peterhansel , Cyril Despres
Articolo di tipo Gara