Addio Loeb-Elena, Daniel furioso: "Prodrive, tutta colpa tua!"

L'ormai ex navigatore di Sébastien Loeb punta il dito contro il team di David Richards, reo di aver spinto il 9 volte iridato a dubitare del loro sodalizio arrivando alla rottura. "La macchina è una cipolla, non è fatta per vincere. Gli inglesi non ti ascoltano!", ha tuonato Elena.

Addio Loeb-Elena, Daniel furioso: "Prodrive, tutta colpa tua!"

Sébastien Loeb e Daniel Elena, nel corso delle ultime ore, stanno probabilmente metabolizzando una rottura impensabile per tutti e, probabilmente, anche per loro. Almeno sino alla telefonata fatta ieri mattina dal pilota alsaziano, con cui ha fatto sapere a Elena che i due non avrebbero più corso assieme alle prossime Dakar.

Un annuncio, quello della separazione dell'equipaggio più vincente della storia del rally, che ha provocato un terremoto considerevole nel motorsport. Un addio dopo 23 anni di clamorosi trionfi, arrivato per ambizione di un pilota - Loeb - che vuole apporre il proprio nome nella storia della Dakar, ma anche di un team, BRX Prodrive, che ha individuato in Elena il punto debole di una squadra forte, che però non è stata ritenuta tale.

Dopo l'annuncio della separazione sportiva che ha coinvolto Loeb ed Elena, il navigatore monegasco ha sfogato la propria rabbia in un video pubblicato sulle proprie pagine social. In cui, al di là della consueta dote attoriale davanti alla telecamera, ha sfoderato una rabbia inconsueta.

"Quest'anno abbiamo visto Loeb-Elena alla Dakar con BRX e Prodrive... merda! Ecco qua. Oggi ho ricevuto una telefonata da Seb alle 11:45 che mi diceva che nel 2022 non sarebbe partito con me alla Dakar o per altre cose perché il team Prodrive ha deciso che non stavo facendo bene il mio lavoro, che non ero abbastanza motivato, che non avevo abbastanza esperienza e che ho fatto troppi errori di navigazione quest'anno".

A quel punto Daniel ha tirato fuori dei foglietti dalla tasca in cui erano scritte le vittorie dell'equipaggio formato da lui e da Loeb nel corso delle ultime Dakar. "14 vittorie di tappa tra il 2016 e il 2019, oltre a 2 podi finali. Ma Elena non può navigare. Elena non è capace, fa perdere tempo a Loeb, mi dispiace. Ma prima che qualcuno dica che Elena sta facendo prendere tempo a Loeb, ascolti Elena".

Elena, poi, ha puntato il dito contro il team BRX Prodrive, affermando che gli ingegneri non hanno né saputo, né voluto ascoltare i consigli dati da lui, ma anche da Loeb e da Nani Roma: "La macchina della Prodrive è proprio una cipolla, non è fatta per vincere. La squadra è destrutturata, non mi hanno mai ascoltato. Ho passato ore a parlare con il mio ingegnere. Non hanno mai ascoltato i consigli, fossero questi miei, di Nani Roma o di Séb. Hanno fatto quello che volevano, ed è normale, è la loro filosofia. Prodrive miglior squadra del mondo, 'Abbiamo vinto tutto'...".

"l'ultima cosa che hai vinto nel WRC è stata nel 2003 con Solberg. Da allora, Loeb ed Elena sono arrivati e hanno vinto solo loro. Quindi alla Dakar ho fatto la mia parte. Ho commesso degli errori. Ne ho commessi di navigazione, quest'anno. Li hanno fatti tutti. Ora Prodrive è riuscita a distruggere 23 anni di complicità, a farci dubitare l'uno dell'altro e a separarci. Vi dico 'bravi'".

Poi, Elena si è rivolto direttamente a Loeb: "Séb, non ho niente contro di te. Ti supporterò sempre, rimarremo sempre amici. Ti auguro buona fortuna con il tuo nuovo copilota e con gli inglesi. Il team Prodrive non ha ancora capito nulla".

condivisioni
commenti
Loeb - Elena: arriva il clamoroso addio dopo 23 anni assieme

Articolo precedente

Loeb - Elena: arriva il clamoroso addio dopo 23 anni assieme

Prossimo Articolo

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar , WRC
Piloti Sébastien Loeb , Daniel Elena
Autore Giacomo Rauli
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021
Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza Prime

Dakar, Auto: Peterhasel ha battuto Al-Attiyah con la pazienza

Terminata la 43esima edizione della Dakar 2021, andiamo ad analizzare quanto accaduto nella categoria Auto che ha visto prevalere Stéphane Peterhansel (MINI) dopo un bel duello con Nasser Al-Attiyah (Toyota).

Dakar
16 gen 2021