Clio Cup: a Misano festa per Guillot, Pouget, Jurado e Milan

In Romagna le Gare vanno a Guillot e Jurado, con Torelli e Cirò a podio nel Gruppo A Europe, mentre nella serie continentale vincono Pouget e Milan.

Clio Cup: a Misano festa per Guillot, Pouget, Jurado e Milan

GARA 1

In scena sabato sul tracciato romagnolo di Misano la prima gara del weekend della Clio Cup Europe, valida per la serie europea e per il Gruppo A dedicato all’Italia.

A conquistare il successo del Gruppo A il francese Marc Guillot (Milan Competition), riuscito ad avere la meglio su Gabrielle Torelli della Faro Racing e su Anthony Jurado, anche lui della Milan Competition.

Una gara come sempre accesa, intervallata anche da un intervento della Safety Car nelle battute iniziali. Ai piedi del podio del Gruppo A Giuseppe Cirò, della Progetto E20 Motorsport, che conquista la classifica Challengers davanti a Flavio Berto (Oregon Team) e Alessio Alcidi (CAAL Racing).

Vittoria invece per Alessandro Sebasti Scalera (Milan Competition) fra i Gentlemen Drivers, con Quinto Stefana (Oregon Team) e Gennaro Garofano (Garofano FG Motorsport) saliti con lui sul podio.

A conquistare la classifica assoluta della Clio Cup Europe è stato David Pouget (GPA Racing), seguito da Guillot e da Kevin Jemenez. Nicolas Milan e Torelli si sono contesi fino alle battute finali la quarta piazza assoluta, andata poi al francese dopo una toccata fra i due.

Con la Clio numero 333 dedicata alla Clio Cup Press League è stato il turno di Gianluca Mauriello di scendere in pista in rappresentanza di Motorionline. Il giornalista siciliano si alterna nel weekend con Alberto Bergamaschi, che affronta Gara 2 per Safe Drive e Autotecnica.

GARA 2

Secondo duello del weekend per la Clio Cup Europe sul circuito “Marco Simoncelli” di Misano Adriatico. La pioggia arrivata poco prima dello start di Gara 2 ha costretto la direzione gara a far partire i piloti alle spalle della Safety Car, che ha lasciato strada libera dopo un paio di tornate.

La sfida del Gruppo A dedicato all’Italia ha visto una accesa sfida fra Anthony Jurado (Milan Competition), Gabriele Torelli (Faro Racing) e Giuseppe Cirò (Progetto E20 Motorsport), transitati in quest’ordine sotto la bandiera a scacchi non senza una serie continua di sorpassi e cambi di posizione, con solo l’ultimo giro servito a consolidare la classifica.

Per Torelli si tratta di una conferma, dopo il medesimo piazzamento nella gara del sabato, mentre Cirò ieri era rimasto appena fuori dalla zona podio, e rinnova inoltre la leadership fra i Challengers con la seconda vittoria del weekend, questa volta davanti a Fabrizio Ongaretto (PMA Motorsport) e Filippo Berto (Oregon Team).

La classifica Gentlemen Drivers vede la seconda vittoria del weekend di Alessandro Sebasti Scalera (Milan Competition) che precede Quinto Stefana (Oregon Team) e Diego Cassarà (Faro Racing).

Diverse le lotte che hanno acceso gli animi in Gara 2. Sicuramente la bellissima volata a tre per la classifica assoluta della Clio Cup Europe, conclusa con la vittoria di Nicolas Milan (Milan Competition) su David Pouget e Kevin Jimenez, entrambi della GPA Racing.

Ma anche il confronto fra Cirò e Marc Guillot, con quest’ultimo costretto poi al ritiro. Da segnalare il drive through comminato a Lorenzo Nicoli (Progetto E20 Motorsport) per un contatto con Alessio Alcidi (CAAL Racing), mentre un ulteriore incidente con Berto è costato al pilota romano la bandiera nera.

La Clio Cup Press League ha ospitato in questa seconda gara del weekend romagnolo Alberto Bergamaschi, che ha corso con i doppi colori di Safe Drive e AutoTecnica, riuscito a conquistare l’undicesima posizione assoluta.

Il Gruppo A della Clio Cup Europe tornerà in pista il 9-10-11 luglio sul tracciato dell’Hungaroring, questa volta nell’ambito del weekend dell’International GT Open.

condivisioni
commenti
Clio Cup, Monza: trionfo di Pouget-Torelli nella vetrina europea
Articolo precedente

Clio Cup, Monza: trionfo di Pouget-Torelli nella vetrina europea

Prossimo Articolo

Clio Cup: nel weekend si corre all'Hungaroring

Clio Cup: nel weekend si corre all'Hungaroring
Carica commenti