Alfredo De Matteo va a segno in Gara 1 a Misano

Il giovane siciliano della Melatini Racing è pertanto il terzo vincitore sulle tre gare fino ad ora disputate, dopo che a Imola si erano imposti Fabio Francia e Cristian Ricciarini. Un successo ottenuto dopo 25’ tiratissimi, con un continuo...

La prima delle tre gare di Misano, secondo appuntamento della Clio Cup Italia, è andata ad Alfredo De Matteo. Il giovane siciliano della Melatini Racing è pertanto il terzo vincitore sulle tre gare fino ad ora disputate, dopo che a Imola si erano imposti Fabio Francia Cristian Ricciarini.

Un successo (il terzo in assoluto per De Matteo, che lo scorso anno era andato a segno a Monza e Mugello) ottenuto dopo 25’ tiratissimi, con un continuo alternarsi di protagonisti.

Alla fine, ad occupare le due rimanenti posizioni del podio, sono stati nell’ordine i piloti della Rangoni CorseLorenzo Nicoli eMichele Puccetti, ma solo dopo la penalizzazione di 25” inflitta allo stesso Ricciarini, secondo e autore del giro più veloce, reo tuttavia di avere provocato un contatto con Francia.

Straordinaria la condotta di Emiliano Perucca Orfei, giornalista di Automoto.it e trasparente ai fini della classifica, premiato con il quarto piazzamento assoluto, in questa occasione protagonista assieme a Paolo Pirovano (MotorPad TV) della Clio Cup Press League di Renault Italia, il campionato che vede due esponenti della stampa specializzata alternarsi al volante di una RS 1.6 turbo in ciascuno dei sei round del calendario.

Al via Jussi Kuusiniemi si è portato al comando dalla pole, seguito da Ricciarini e Nicoli, ma alla prima esse il 19enne finlandese della Composit Motorsport ha commesso un errore scivolando sul fondo.

Subito ai box per vari contatti Davide Nardilli e Paolo Felisa. Nel corso della tornata iniziale Nicoli è balzato in testa. Francia, inizialmente terzo, ha perso una posizione a vantaggio dell’esordiente Nicholas Comito Viola.

Al quarto passaggio sia quest’ultimo che Francia hanno avuto la meglio su Ricciarini che è retrocesso quarto. Alla tornata successiva il contatto tra Ricciarini e Francia è costato a quest’ultimo una sosta ai box.

A ritrovarsi terzo è stato quindi De Matteo, con lo stesso Ricciarini retrocesso quarto e Massimo Longhitano subito alle sue spalle. Buona, nel frattempo, la rimon ta di Kuusiniemi, che a 10’ dalla fine si è riportato sesto.

Ma a catalizzare l’attenzione è stata ancora una volta la bagarre di testa, con l’ordine dei primi al nono giro rivoluzionato, con De Matteo davanti seguito da Ricciarini. Virtualmente fuori dai giochi Comito Viola, al quale è stato esposto il cartello dei 25” di penalità per un altro contatto che ha fatto scivolare quarto Nicoli.

Poi ancora un avvicendamento, con Ricciarini ritornato in testa. Ma le emozioni sono proseguite con De Matteo, seguito da Comito Viola, ad occupare la prima e seconda posizione negli ultimi minuti disponibili.

A tempo ormai scaduto Ricciarini ha quindi ripassato Comito Viola, seguito in scia anche da Nicoli. Una nota positiva va anche a Matteo Poloni, quinto con la Gear Works benché penalizzato a sua volta per essere andato oltre i limiti della pista.

Con questa vittoria, De Matteo è anche balzato anche al comando della classifica generale, seguito da Francia e Ricciarini ancora a pari punti.

Gara 1 (top 5): Alfredo De Matteo (Melatini Racing) 14 giri in 26’32”470; 2. Lorenzo Nicoli (Rangoni Corse) a 2”638; 3. Michele Puccetti (Rangoni Corse) a 2”950; 4. Emiliano Perucca Orfei (Renault Italia Press League by Oregon) a 11”669; 5. Matteo Poloni (Gear Works) a 15”622.

Il campionato (top 3): 1. Alfredo De Matteo 50; 2. Fabio Francia e Cristian Ricciarini 43. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Clio Cup Italia
Evento Misano
Sub-evento Sabato
Circuito Misano Adriatico
Piloti Cristian Ricciarini , Lorenzo Nicoli , Alfredo De Matteo
Articolo di tipo Gara