Valsecchi: "Le salite per me sono un mondo da scoprire"

Il commentatore della Formula 1 su Sky è carico in vista del suo esordio nel CIVM al volante di una MINI e venerdì sera ritirerà anche il Memorial Angelo e Pietro Barbetti.

Prende il via venerdì a Gubbio il 52° Trofeo Luigi Fagioli con ben 266 iscritti e tutte le novità di un'edizione super della cronoscalata valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna. In vista delle prove ufficiali di sabato e della gara di domenica 20 agosto, venerdì è in programma la prima giornata dell'evento, dedicata alle verifiche sportive (15.30-19.30) e alle verifiche tecniche (15.45-19.45) che si svolgono nella zona dello storico complesso di San Benedetto, quartier generale dell'evento.

Nell'adiacente area del Teatro Romano e delle mura urbiche in arrivo tutte le tipologie di auto da corsa, comprese le storiche, che riempiranno il paddock e poi si sfideranno lungo i 4150 metri del tracciato dalla città a Madonna della Cima. Sempre venerdì, alle 21.00 nel chiostro del San Benedetto si svolgerà la premiazione del Memorial Angelo e Pietro Barbetti. Per il 2017 il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche l'ha assegnato a Davide Valsecchi, pilota di talento già Lotus F1 e campione della GP2 nel 2012 capace anche di diventare trascinante commentatore e personaggio tv della F1 per SkySport.

Dopo aver ricevuto il riconoscimento, simboleggiato da un busto di Luigi Fagioli realizzato dalle Ceramiche CAFF della famiglia Fumanti, sabato e domenica il driver comasco sarà poi al volante della Mini Cooper S della Elite Motorsport per il debutto nella velocità in salita: "È una gran bella cosa - ha commentato Valsecchi -, arrivata a sorpresa! Ringrazio gli organizzatori per questa doppia opportunità, ricevere un prestigioso riconoscimento e poter esordire nelle salite. A me piace fare nuove esperienze e la salita è un mondo da scoprire. Amo la competizione, quindi vorrei imparare tutto in fretta ma so che è difficile poiché le salite hanno tanti trucchi e in questa tipologia di gare occorre esperienza per potere essere precisi".

"Sono gare 'spartane', ma vere, dove vi sono delle tecniche ben precise, dal prendere i riferimenti sulla strada alla scelta del set up più efficace. Sono certo che sarà una bella esperienza per la quale sono supportato da Elite Motorsport, struttura professionale con la quale ho già avuto modo di collaborare. Mi sono documentato ed esordire al Trofeo Fagioli mi entusiasma, è una gara dalla storia lunga e blasonata nella quale hanno corso i migliori piloti. Il tracciato è una vera sintesi di alta emozione. Mi inorgoglisce ricevere il Memorial Barbetti, intitolato alla memoria di grandi imprenditori eugubini. Quando ho sentito alcuni nomi che lo hanno ricevuto prima di me, da un lato mi sono emozionato, dall’altro ho pensato se lo meritassi realmente. Pertanto, ringrazio davvero chi mi offre questa opportunità e spero di capitalizzare un week end che si annuncia molto ricco" ha aggiunto.

"Per noi è un onore premiare Valsecchi a Gubbio - ha detto il comitato organizzatore con il presidente Luca Uccellani -; averlo pure in gara poi è davvero speciale. Così come è gratificante iniziare con un elenco iscritti così numeroso e interessante. Stiamo lavorando al massimo per far sì che tutti i piloti e gli addetti ai lavori si trovino al meglio. Pulizia e allestimento del percorso e della zona paddock continuano senza sosta, a breve sarà pronto ogni dettaglio e per questo dobbiamo ringraziare le realtà e i volontari che ci affiancano".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIVM
Evento Coppa Luigi Fagioli
Piloti Davide Valsecchi
Articolo di tipo Ultime notizie