La Trento-Bondone compie domenica 60 anni

La Trento-Bondone compie domenica 60 anni

Simone Faggioli con l'Osella PA 30 Zytek cercherà di mantenere l'imbattibilità stagionale

La Trento-Bondone compie sessant'anni: la gara mito organizzata dalla Scuderia Trentina è la sesta tappa del CIVM in programma nel fine settimana. Alle presentazione di ieri pomeriggio c'erano il presidente dell’Automobile Club Italia Enrico Gelpi e il presidente della Csai Angelo Sticchi Damiani: la competizione sui 17 chilometri e 1.350 metri di dislivello del tracciato, entrerà nel vivo sabato 3 con le due manche di prova e si concluderà con l’unica salita di gara domenica 4 luglio. Parco partenza a Trento in Piazzale Zuffo, linea di Partenza Gara in Località Montevideo S.P. n. 85 del Monte Bondone e traguardo in località Vason del Monte Bondone. Simone Faggioli guida il campionato con l'Osella FA 30 Zytek. Il fiorentino portacolori della Best Lap scala le montagne ottenendo sempre il massimo alloro, trascinandosi in scia l’enfant prodige 2010, Michele Camarlinghi. Toscano anch’egli, il rampollo della Villorba Corse è chiamato a spingere forte sull’acceleratore della Osella PA 30 Zytek, per evitare che la differenza di 6,5 punti da Faggioli nella graduatoria generale conduttori si dilati senza controllo. Atteso anche Franco Cinelli, il terzo toscano al vertice del Tricolore della Montagna con la Lola T99/50 Zytek nei colori dell’Etruria, e con qualche decina di lunghezze da rimontare e, poche, da difendere nei confronti del giovane siciliano Luigi Bruccoleri. L’agrigentino della Concordia Motorsport è quarto, ad un passo dal podio di campionato, dopo alcune buone prestazioni conseguite al volante della Lola Zytek. Tutta da scoprire sarà la prestazione di Francesco Leogrande. Con l’agile e scattante Formula Gloria c 810 P Suzuki il pugliese della Fasano Corse saprà sfruttare come sempre il favorevole rapporto peso – potenza del suo mezzo, peculiarità tecnica che l’hanno spesso portato in alto nella classifica assoluta delle gare e che gli permette di assicurarsi un posto nella top five dell’italiano e la leadership nella classe 1600 della E2 M. Tutto da scoprire è il ritorno di Christian Merli, il trentino della Scuderia Ateneo all’esordio con la nuovissima Picchio P4 motorizzata con un quattro cilindri turbo.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIVM
Articolo di tipo Ultime notizie