Dimesso lo spettatore contuso

Dimesso lo spettatore contuso

Camarlinghi può festeggiare alla Selva di Fasano, solo paura per l'incidente di Mossucca

Lo spettatore della 53. Coppa Selva di Fasano che ha dovuto ricorrere alle cure dei medici dopo l'uscita di strada di Lorenzo Mossucca è stato dimesso ieri sera stesso dall'Ospedale Perrino. Va chiarito che il pilota di Formula 3000 è andato a sbattere contro un cancello dopo la linea del traguardo e lo spettatore non è stato investito dalla monoposto, ma è stato colpito da un lampione caduto in seguito all'impatto. Ai soccorritori prontamente intervenuti è parso subito chiaro che non si trattasse di niente di grave, per fortuna, ma inevitabilmente è scattato un certo allarmismo, confutato dai fatti, visto che il contuso se n'è tornato a casa senza dover restare in ospedale nemmeno in osservazione. Il successo nella cronoscalata valida per il campionato italiano della montagna è andato a Michele Camarlinghi che con la sua Osella era stato il più veloce nella prima manche con un tempo di 2'13"66.
 A seguito dei ritardi nella prima frazione e l'incidente di Mossucca, il direttore di gara, ha annullato la seconda manche, ritenendo valida per la classifica tricolore solo il primo riscontro cronometrico.
 Per il toscano della Villorba Corse si è trattato del primo successo assoluto in carriera e lo ha ottenuto precedendo sul podio il calabrese Carmelo Scaramozzino, secondo con la Lola Zytek, ed il pistoiese Franco Cinelli, terzo con la Lola Zytek della Scuderia Etruria.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIVM
Articolo di tipo Ultime notizie