CIV, Locatelli al Mugello come wildcard con Evan Bros

condivisioni
commenti
CIV, Locatelli al Mugello come wildcard con Evan Bros
Di:

Il pilota bergamasco disputerà il primo round del CIV al Mugello con il team Bardahl Evan Bros in configurazione Supersport, prima di dare inizio al mondiale.

In attesa che inizi il Mondiale Supersport, il team Bardahl Evan Bros ha deciso di tornare in pista con un po' di anticipo. Questo fine settimana infatti la squadra campione del mondo della classe 600 disputerà il primo round del CIV, che si terrà al Mugello.

Lo farà con Andrea Locatelli, pilota titolare per il 2020 e leader della classifica mondiale Supersport dopo il round di Phillip Island, disputato a fine febbraio. La gara servirà solamente da test, infatti Locatelli non prenderà punti validi per il campionato, correndo con la Yamaha YZF-R6 in configurazione WorldSSP. Per il pilota bergamasco si tratta di un ritorno nel Campionato Italiano Velocità, dove ha corso nel 2013, anno in cui ha vinto il titolo nazionale in Moto3.

Si scenderà in pista giovedì per le prime prove libere, mentre venerdì si svolgeranno le prove ufficiali, con la gara che invece domenica chiuderà il programma del fine settimana.

Locatelli commenta la notizia: “Sono molto carico al pensiero che questo sarà il nostro primo weekend di gara post quarantena, ed il fatto che si corra al Mugello rende il tutto ancora più interessante. Correre per la prima volta su questa pista con la Yamaha sarà davvero emozionante: a parte ciò sarà l’occasione per portare avanti il lavoro compiuto nella giornata di test a Misano, sfruttando tutto il tempo a nostra disposizione".

"Ci sono alcuni aspetti da chiarire per quanto riguarda l’assetto, e sono sicuro che questo weekend riusciremo ad avere delle risposte alle nostre domande. Tornare al CIV sarà strano, sarà un po’ come tornare per un giorno a scuola: purtroppo non ci sarà il pubblico, ma sarà comunque una bellissima esperienza”.

Anche Fabio Evangelista, Team Principal, parla dell'esperienza come wild card: "Abbiamo deciso di utilizzare la moto in configurazione WorldSSP perché questa scelta è in linea con il nostro scopo, ossia quello di compiere un test di tre giorni per prepararci al meglio in vista della seconda gara della stagione a Jerez. Come team non corriamo al Mugello da tanti anni, e certamente tornare a girare su questa pista sarà in ogni caso utile. Ringrazio la FMI per l’invito, sarà un onore correre nuovamente nel Campionato Italiano Velocità”.

ELF CIV: sei doppi appuntamenti anche nel calendario 2020

Articolo precedente

ELF CIV: sei doppi appuntamenti anche nel calendario 2020

Prossimo Articolo

ELF CIV: Savadori e Zannoni trionfano al Mugello

ELF CIV: Savadori e Zannoni trionfano al Mugello
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK , CIV Supersport
Autore Lorenza D'Adderio