Intervento di fasciotomia per Samuele Cavalieri

Il portacolori del Barni Racing Team è stato tormentato da dei dolori legati alla sindrome compartimentale nel corso del weekend di Misano e quindi oggi è andato sotto ai ferri con la speranza di recuperare per il Mugello.

Intervento di fasciotomia per Samuele Cavalieri

Il pilota del Barni Racing Team Samuele Cavalieri è stato operato con un intervento di fasciotomia all'avambraccio destro con lo scopo di ridurre la pressione compartimentale che lo ha colpito durante il primo appuntamento dell'Elf CIV Superbike, lo scorso weekend al Misano World Circuit Marco Simoncelli.

Cavalieri aveva terminato gara 1 in decima posizione accusando già forti dolori che gli avevano impedito di guidare con efficacia. In gara 2 era stato addirittura costretto al ritiro al giro 11.

Avvalendosi della consulenza dottoressa Lorena Sangiorgi, specializzata in medicina dello sport e dal 1996 medico associato della "Clinica Mobile nel mondo", si è deciso di intervenire chirurgicamente prima possibile per permettere al pilota di recuperare in tempo per il weekend del CIV del 5-6 maggio al Mugello.

L'intervento, effettuato a Villa Serena, Forlì, dal dottor Gondolini è perfettamente riuscito e Cavalieri è stato dimesso sabato mattina.

Adesso lo attendono cinque giorni di riposo assoluto prima di poter riprendere gradualmente l'attività con fisioterapia e allenamenti specifici. Il 2 maggio è prevista la rimozione dei punti di sutura sulla ferita per permettere al pilota di scendere in pista il fine settimana successivo.

"Sono contento che tutto sia andato per il meglio. Insieme a Samuele abbiamo preso la decisione di fare l'operazione nel più breve tempo possibile basandoci sull'esperienza di altri piloti. Eravamo convinti che questa sarebbe stata la scelta giusta per recuperare velocemente in vista della gara del Mugello e spero che sia così" ha detto il principal manager Marco Barnabò.

"Già lo scorso anno al Mugello si erano manifestati i primi sintomi di una sindrome compartimentale, ma per pochi giri si posso stringere i denti. A Misano invece la situazione si è fatta subito critica. Sabato ho sofferto da metà gara in avanti e domenica già avevo male al via. La sindrome compartimentale all'avambraccio è una patologia tipica dei motociclisti, anche Pirro ha subito il mio stesso intervento ed è per questo che, confrontandomi con lui, abbiamo deciso di intervenire chirurgicamente. È l'unico modo per risolvere subito il problema. Adesso devo lavorare con attenzione nel decorso post operatorio, ma abbiamo stilato una tabella di marcia che dovrebbe permettermi di scendere in pista regolarmente al Mugello" ha aggiunto Cavalieri.

condivisioni
commenti
Pirro e il team Barni partono forte: è grande doppietta a Misano

Articolo precedente

Pirro e il team Barni partono forte: è grande doppietta a Misano

Prossimo Articolo

Seconda tappa al Mugello per l'ELF CIV: le gare in diretta su Facebook

Seconda tappa al Mugello per l'ELF CIV: le gare in diretta su Facebook
Carica commenti