A Vallelunga è l'ora della verità per il CIV 2018: il gran finale è servito

condivisioni
commenti
A Vallelunga è l'ora della verità per il CIV 2018: il gran finale è servito
Redazione
Di: Redazione
03 ott 2018, 15:16

Il gran finale è arrivato. Nel weekend andrà in scena l’appuntamento conclusivo dell’ELFCIV 2018, il Round 3570 di Vallelunga. A due settimane dal Mugello si torna in pista sul circuito romano, con i titoli in palio, ad eccezione della Moto3, e con una SBK tutta da decidere.

Michele Pirro, Ducati Barni Racing
Grid girl
Kevin Zannoni, TM Racing Factory 3570MTA
Marco Bussolotti, Rosso Corsa Edard e Massimo Roccoli, Gas Racing Team
Davide Stirpe, MV Agusta, Extreme Racing Service
Manuel Bastianelli
Podio Gara 2 125: il vincitore Filippo Bianchi, Rmu
Il vincitore Matteo Ferrari, Ducati Barni Racing, festeggia sul podio
Jacopo Adriano Hosciuc, Honda 125
Alessandro Morosi, Full Moto Squadra Corse
Luca Bernardi, Team Trasimeno

Superbike

In testa alla generale, con 187 p. c’è Matteo Ferrari. Il pilota Ducati Barni Racing, dopo il podio e la vittoria nel penultimo round, ha buone chances di conquista del titolo. Il cesenate dovrà però guardarsi le spalle da avversari di tutto rispetto, a cominciare dal compagno di squadra, il pluricampione Italiano e tester Ducati Michele Pirro (174 p.), pronto a rifarsi della sfortunata gara2 del Mugello. Oltre al Campione Italiano in carica, a contendere il titolo a Ferrari (166 p.) ci sarà anche Lorenzo Zanetti. L’alfiere Ducati Motocorsa è pronto a dare tutto nelle ultime due gare della stagione.

Moto3

In Moto3 Vallelunga sarà una passerella finale per Kevin Zannoni. Il pilota TM Racing Factory 3570 MTA è reduce da 4 vittorie di fila e soprattutto dal titolo italiano conquistato al Mugello. Dietro di lui la battaglia per la seconda e terza posizione è apertissima, con Nicola Carraro (Minimoto Portomaggiore) a quota 148 p. grazie ai due podi ottenuti al Mugello. A 8 lunghezze da lui c’è l’ex Campione Italiano Nicholas Spinelli, lontano dai suoi livelli nell’ultimo round. Occhio però anche a Raffaele Fusco (Oscar Performace TM) a quota 124 p. e al compagno di team di Spinelli con la Honda del Gresini Racing: Riccardo Rossi, appaiato a 101 punti e con all’attivo i due terzi posti del Mugello. Tutto in una Moto3 che guarda già al futuro, con la notizia che nel 2019 ci sarà anche il Team Leopard nell’ELFCIV, con l’obiettivo di far crescere giovani piloti all’italiano sotto la guida anche di Alessandro Tonucci.

Supersport 600

La SS600 sarà la classe più combattuta, con 5 piloti racchiusi in 10 punti e pronti a giocarsi il titolo. Il leader in classifica generale è Marco Bussolotti (Yamaha Rosso Corsa) con 152 p. reduce da un weekend difficile al Mugello. A soli due punti da lui c’è Davide Stirpe (MV Agusta Extreme Racing Bardahl) pronto a difendere il titolo in quella Vallelunga che per lui è la gara di casa. 148 sono invece i punti di Massimo Roccoli. Il pluricampione italiano potrà giocarsi il titolo grazie al podio conquistato con tenacia al Mugello, dove non era al meglio fisicamente. Ad una lunghezza da lui c’è la rivelazione della seconda parte di stagione: Stefano Valtulini (Kawasaki Pleo Racing) che arriva al round 3570 forte di un podio e una vittoria ottenuti in terra toscana. A 10 punti dalla vetta c’è invece Lorenzo Gabellini (Gas Racing Team Yamaha), pilota che proverà anche lui a ripetere quanto di buono messo in mostra al Mugello: podio e vittoria. Da tenere d’occhio però ci sarà anche Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha), a quota 120 p. nella generale.

Premoto3

Nella Premoto3 125 2t a Vallelunga ci sarà l’atto finale del testa a testa tra Filippo Bianchi e Jacopo Hosciuc. Il Mugello ha sorriso a Bianchi, che grazie alla doppietta ottenuta guarda ora tutti dall’alto forte dei suoi 194 p. con Hosciuc a 179 p., sfortunato nelle ultime gare e pronto a rifarsi nel round 3570. Ad inseguire i due ci sarà ancora Mirko Gennai (120 p.). Più definita invece la situazione nella 250 4t, con Alessandro Morosi (Full Moto Squadra Corse RMU) che arriva a Vallelunga con 166 p. in classifica generale, a +38 dal primo dei suoi inseguitori, quel Matteo Boncinelli (RMU VR46 Riders Academy) che proprio al Mugello ha ottenuto la sua prima vittoria. 

Supersport 300

Tutta da vivere la battaglia per il titolo nella SS300, con Manuel Bastianelli (Prodina Ircos Kawasaki) che grazie al podio e alla vittoria del Mugello arriva al round 3570, gara di casa per lui, con 174 p., 24 in più del Campione in carica Luca Bernardi (Yamaha Team Trasimeno). Pronto ad inserirsi nella lotta per il titolo ci sarà anche Kevin Sabatucci (Yamaha del Pro GP Racing), con l’ascolano che ripartirà da podio ottenuto nell’ultima gara del Mugello.

Prossimo articolo CIV Superbike
Pirro vince gara 1 al Mugello, ma Ferrari gli risponde ed è lui il leader

Articolo precedente

Pirro vince gara 1 al Mugello, ma Ferrari gli risponde ed è lui il leader

Prossimo Articolo

Michele Pirro campione tricolore della Superbike per la sesta volta a Valleleunga

Michele Pirro campione tricolore della Superbike per la sesta volta a Valleleunga
Carica commenti