A Misano Riccardo Ponzio vince gara 2 e torna sulla vetta tricolore

Il pescarese della SG Motors si aggiudica un interminabile duello condotto fino al traguardo su Giacomo Pollini (Giacomo Race) e riguadagna la leadership. Mirko Zanardini (Bad Wolves) si impone nella bagarre per il terzo posto. Prossimo appuntamento con le Wolf GB08 Thunder della serie tricolore al weekend del 23 giugno nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

A Misano Riccardo Ponzio vince gara 2 e torna sulla vetta tricolore

È Riccardo Ponzio il quinto diverso vincitore sulle sei gare finora disputate per il Campionato Italiano Sport Prototipi. Il 21enne pescarese di SG Motors firma infatti la sua prima stagionale in gara 2 del terzo round corsosi a Misano per la serie tricolore riservata alle Wolf GB08 Thunder. Una vittoria da fiato sospeso ed al termine di un duello che ha avuto il suo epilogo solo sul traguardo attraversato con appena tre decimi di secondo su Giacomo Pollini (Giacomo Race), sempre in scia dell’avversario fin dalle prime battute. Appassionante ed aperta ad un lotto di almeno sei piloti la bagarre per il podio dove la spunta Mirko Zanardini (Bad Wolves), abilissimo nel districarsi definitivamente a quattro giri dalla fine. Chiudono così alle sue spalle gli altri protagonisti della lotta per il terzo posto, con Jesse Menczer (Bad Wolves), quarto davanti a Simon Hultén (RPM RacePromote Scandinavia) e Lorenzo Pegoraro (Best Lap), a lungo in testa a questo gruppo scatenato, mentre solo nel finale escono di scena Davide Uboldi(Uboldi Corse), in rimonta dall’ultimo posto ed Andrea Baiguera (Brixia Horse Power) che chiude ottavo alle spalle di Danny Molinaro (DM Competizioni). Con i risultati della tappa di Misano, Ponzio torna in testa alla classifica tricolore con otto lunghezze su Molinaro e 21 su Claudio Giudice, oggi decimo e Pollini.

 

LA CRONACA DI GARA 2

Allo start è Ponzio il più determinato e si lancia al comando davanti a Pegoraro, Menczer, Pollini, Zanardini, Molinaro, Baiguera e Gugkaev, tutti ai ferri corti, mentre Giudice viene risucchiato dal gruppo. Menczer prova l’attacco già nel primo giro, ma è poi Pollini a farsi sempre più pericoloso nella scia del pilota britannico. Il sorpasso per il terzo posto è alla tornata successiva, con Molinaro che prova anche lui il sorpasso, ma al terzo giro finisce in testacoda e deve ripartire 15esimo. In testa alla gara Ponzio riesce a ritagliare margine su Pegoraro, Pollini e Menczer scatenati nella bagarre per il podio. Pollini è il più incisivo ed al quarto giro passa in seconda posizione con Pegoraro che resta in scia davanti a Menczer, Zanardini, Baiguera, Gugkaev, Hultén e poi Uboldi che, dopo essere partito ultimo per il ritiro in gara 1, inizia ad avvicinarsi ed è nono al sesto giro. Zanardini deve alzare il ritmo e cede agli avversari passando settimo davanti ad Hultén, mentre Pegoraro non riesce a scrollarsi di dosso Menczer sempre più scatenato alle sue spalle. Intanto in testa alla gara Pollini al nono giro è incollato alla scia di Ponzio, mentre Baiguera perde posizioni per un testacoda ed è ottavo e Molinaro e Giudice entrano in contatto quando erano in lotta per la Top-10 passando nono ed 11esimo. All’11esimo giro Zanardini supera Menczer e si lancia nella scia di Pegoraro, prima però di rallentare improvvisamente ed accodarsi alle spalle di Uboldi, così sesto. Si riaccende così il duello per il podio tra Pegoraro e Menczer con Hultén che si avvicina alle loro spalle a sua volta inseguito da Uboldi e Zanardini che al 13esimo giro riesce a superare il pluricampione di categoria. La lotta per il terzo posto ha il suo epilogo al 15esimo passaggio quando Zanardini riesce a fare sua la bagarre davanti a Menczer ed a Pegoraro che poi deve cedere ad Hultén, mentre Uboldi perde posizioni per un testacoda e chiude 12esimo. Finale da fiato sospeso con Ponzio che riesce a vincere con tre decimi di vantaggio su Pollini, mentre Zanardini agguanta il podio lasciando alle spalle Menczer, Hultén e Pegoraro.

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI | CLASSIFICHE

Campionato Italiano. 1) Riccardo Ponzio (SG Motors), 70; 2) Molinaro (DM Competizioni), 62; 3) Giudice (Scuderia Giudici), 49; 3) Pollini (Giacomo Race), 49; 5) Menczer (Bad Wolves), 46; 6) Zanardini (Bad Wolves), 33; 7) Turatello (V Motorsport), 29; 8) Pegoraro (Best Lap), 28; 9) Hultén (RPM Scandinavia), 24; 10) Gagliardini (Best Lap), 22.

condivisioni
commenti
Claudio Giudice vince sul bagnato Gara 1 a Misano Adriatico
Articolo precedente

Claudio Giudice vince sul bagnato Gara 1 a Misano Adriatico

Prossimo Articolo

Scatta a Imola il 4° appuntamento del Campionato Italiano Sport Prototipi 2019

Scatta a Imola il 4° appuntamento del Campionato Italiano Sport Prototipi 2019
Carica commenti