Dettori e Pisano vincono il Rally In Costa Smeralda

Ottima prova dell'equipaggio sardo che ha preceduto Daniele Ceccoli, in coppia con Capolongo, al volante della Ford Fiesta R5 dell'Erreffe Rally Team, di fatto primi nel Cirt. Terzo gradino del podio per Dalmazzini, navigato da Ciucci.

Dettori e Pisano vincono il Rally In Costa Smeralda
Carica lettore audio

Gara, come nelle previsioni, molto difficile e che ha vissuto sulla determinazione e la grande voglia di vincere in casa, da parte di Giuseppe Dettori, alle note Pisano, in gara con la Skoda Fabia R5 del P.A. Racing. Il pilota  di Arzachena ha sferrato l’attacco nel primo giorno, per poi provare, con successo, a contenere il ritorno degli avversari, a partire da Daniele Ceccoli, in coppia con Capolongo, al volante della  Ford Fiesta R5 dell'Erreffe Rally Team, di fatto primi nel Campionato Italiano Rally Terra.

Il sammarinese si trovava davanti ad una missione difficilissima, quella di dover centrare il bersaglio grosso, ma anche sperare in qualche rallentamento degli avversari in chiave campionato. Centrato il primo obbiettivo, mentre gli altri pretendenti alla vittoria di campionato, hanno adottato una tattica dettata soprattutto dal buonsenso.

Ovviamente il ritmo è sempre stato molto alto, ma  Andrea Dalmazzini, navigato da Ciucci, alla guida della Ford Fiesta R5 dell’X Race Sport, ha dimostrato tanta maturità, con il risultato di chiudere al  terzo posto assoluto, secondo di campionato. Quarto posto finale per Nicolò Marchioro, alla sua destra Marchetti,  al volante della Peugeot 208 T16 R5 del Power Car Team.  

Il padovano di fatto conquista la terza piazza nel tricolore terra. Quinti assoluti, quarti di Cirt, Luca Hoelbling, alle note Grassi, con la Skoda Fabia R5 della S.A. Motorsport. Il veronese aveva come obbiettivo, quello di portare punti a casa, cosa che è accaduta. Sesta posizione per   Francesco Marrone, alla sua destra Fresu, che ha utilizzato al meglio la sua Peugeot 208 T16 R5. Alle spalle del pilota di Buddusò, Pablo Biolghini, alle note Ferrara, con la Skoda Fabia R5 del P.A. Racing.

Ottava posizione assoluta per Vittorio Musselli, alla sua destra Pischedda, con la Skoda Fabia R5 della Porto Cervo Racing. Nona posizione per  Masino Orecchioni, alla sua destra Tali, con la sua Peugeot 208 R5, primo anche tra i partecipanti al Trofeo Yokohama e top ten chiusa da Marco Canu, alle note Piras, con una Mitsubishi Lancer, secondo nello stesso Trofeo Yokohama.

Degli altri, gara sfortunata e con qualche piccolo errore, fin dall’inizio, per il principale inseguitore del leader in campionato, Dalmazzini, ovvero Giacomo Costenaro, che fin dalla prova di apertura ha toccato una ruota, con il risultato del ritiro dalla gara; rientrato nella stessa con forti penalità, non ha potuto recuperare tutto, ma, oltre ad avere vinto alcune speciali, ha comunque incassato punti preziosi in chiave campionato.  

Dunque tutto è rimandato all’ultima gara della stagione dove si assegnerà il titolo tricolore e saranno i primi tre in campionato a giocarsi il tutto per tutto.

 

condivisioni
commenti
Trentin - De Marco conquistano il 9° Liburna Terra
Articolo precedente

Trentin - De Marco conquistano il 9° Liburna Terra

Prossimo Articolo

Taddei e Gaspari vincono il 9° Rally della Val d'Orcia

Taddei e Gaspari vincono il 9° Rally della Val d'Orcia
Carica commenti