Tutto pronto per il 66° Rallye Sanremo, secondo appuntamento CIR 2019

condivisioni
commenti
Tutto pronto per il 66° Rallye Sanremo, secondo appuntamento CIR 2019
Di:
09 apr 2019, 12:28

Tutto pronto per il secondo round della massima serie tricolore rally. L’evento della Città dei Fiori è in programma questo week end dall’11 al 13 aprile. Tra le sfide più attese quella del CIR JUNIOR con 7 giovani sulle FORD Fiesta R2.

Secondo atto della stagione per il Campionato Italiano Rally, che dall’11 al 13 darà spettacolo nel più classico degli appuntamenti tricolore, il Rallye Sanremo. La gara della Città dei Fiori, organizzata dall’AC Ponente Ligure, si affaccia quest’anno alla sua 66esima edizione confermando il format di successo delle recenti edizioni.

Due giornate di gara, venerdì e sabato, strutturate su 362,64 km complessivi di rally, oltre 152,20 cronometrati sulle 10 prove speciali complessive. Evento che raddoppia, soprattutto in termini di spettacolo, grazie alla rinnovata concomitanza del II round per il CIR Auto Storiche. Si prospetta quindi un evento sportivo dai numeri davvero impressionati sommando la partecipazione dei concorrenti al Leggenda, alla Coppa dei Fiori e al Lancia Stratos World Meeting.

Da non perdere quindi la sfida tra i migliori interpreti del CIR, tutti confermati allo start di Sanremo. In cima alla lista compare il nome di Giandomenico Basso. Dopo il successo al Rally Il Ciocco, sarà infatti il driver di Cavaso del Tomba a cercare le prime conferme, sempre affiancato da Lorenzo Granai su Skoda Fabia R5.

Chance importante anche per il romagnolo Simone Campedelli, secondo nell’apertura di Campionato e secondo anche lo scorso anno sul podio di Sanremo, proverà insieme a Tania Canton su Ford Fiesta R5 a centrare una vittoria che manca da più di un anno [Rally di Roma Capitale 09.2017]. Molto atteso anche il pordenonese Luca Rossetti, con Eleonora Mori, che proverà a mettere a frutto i chilometri di “rodaggio” sulla Citroen C3.

Curiosità anche per la replica di Craig Breen e Paul Nagle dopo un debutto italiano piuttosto altalenante. La Fabia R5 avrà qualche segreto in meno per il pilota irlandese, che proverà sicuramente a dire la sua in una delle poche gare del calendario che ha già affrontato [2012 su Peugeot 207 S2000]. Da seguire anche la crescita al volante della R5 ceca per il Campione Italiano WRC Stefano Albertini, attualmente in testa al CIR Asfalto, che proverà a ricostruire il podio centrato nel Sanremo 2015 al fianco di Danilo Fappani.

È già tempo di riscatto per altri big della serie, delusi dal debutto stagionale. Per primo il varesino Andrea Crugnola, l’uomo da battere al Ciocco fino alla debacle della sua Volkswagen Polo R5, vorrà ripartire con lo stesso piede affiancato da Pietro Ometto. Proverà a ripartire il toscano Rudy Michelini (Fabia R5), che dovrà confrontarsi con rivali quotati come il reggiano Antonio Rusce (Polo R5) e il varesino Giacomo Scattolon (Fabia R5), anche lui di rientro dal ritiro in Garfagnana. Occhio anche agli altri piloti in corsa per il titolo Asfalto: il lariano Kevin Gilardoni (Hyundai i20 R5) e due driver armati di Fabia R5, il parmense Marcello Razzini e il giovane siciliano Alessio Profeta.

Ma i riflettori saranno sicuramente puntati sugli iscritti al Campionato Italiano Rally Junior: Giorgio Bernardi, Luca Bottarelli, Andrea Mazzocchi, Marco Pollara, Pasquale Pucella, Giuseppe Testa e Mattia Vita. Questi i 7 nomi dei giovani piloti portacolori di ACI Team Italia, armati delle Ford Fiesta R2B, presentati a Roma la scorsa settimana e attesi a Sanremo per il rally d’apertura. Il vincitore della serie Junior avrà in premio la partecipazione al Campionato del Mondo Junior 2020, competizione destinata ai migliori talenti del mondo.

A Sanremo si disputerà anche il secondo appuntamento per i partecipanti al titolo Due Ruote Motrici, dove spiccano due toscani sulle R2B ufficiali: il fiorentino leader di classifica Tommaso Ciuffi (Peugeot 208) e il lucchese Luca Panzani (Fiesta R2B). Attese anche le vetture tutte al femminile: con la Citroen Ds3 di Rachele Somaschini e la Peugeot 208 di Patrizio Perosino.

Tra gli outsider di assoluto rilievo, da segnalare la presenza di Enrico Brazzoli, vincitore nel WRC 3 nella passata edizione e, al via a Sanremo con la 124 Abarth nel FIA RGT Cup.

Interessante anche il secondo round tra le 208 R2 in corsa per il Peugeot Competition, con i tre iscritti al tricolore Davide Nicelli, Jacopo Trevisani e Christopher Lucchesi Jr a partire davanti ad altri quattro rivali nel trofeo francese.

A proposito di monomarca, sono pronte a correre anche le undici Swift R1 Sport in lotta per il Suzuki Rally Trophy. L’uomo da battere sarà Fabio Poggio, vincitore al primo round del Ciocco, che si giocherà la gara di casa contro Simone Rivia, Corrado Peloso e Andrea Scalzotto.

Prossimo Articolo
Crugnola rivela: "Il ritiro al Ciocco non è dovuto a errori fatti da me o dal team!"

Articolo precedente

Crugnola rivela: "Il ritiro al Ciocco non è dovuto a errori fatti da me o dal team!"

Prossimo Articolo

Rachele Somaschini al via del 66° Rallye Sanremo, seconda gara del CIR 2019

Rachele Somaschini al via del 66° Rallye Sanremo, seconda gara del CIR 2019
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CIR
Evento Rallye Sanremo
Autore Redazione Motorsport.com
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie