Scandola pronto a sfruttare al meglio le DMACK: "Al Rally San Marino punto al grande risultato"

condivisioni
commenti
Scandola pronto a sfruttare al meglio le DMACK:
Redazione
Di: Redazione
27 giu 2018, 14:24

Il veronese di Skoda Italia Motorsport è pronto a prendere parte al primo rally del CIR 2018 in cui sarà il favorito. Le gomme DMACK dovrebbero aiutarlo ulteriormente su un fondo - lo sterrato - che già ama.

Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola e Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola e Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia

Arrivano le strade bianche che tante soddisfazioni ha dato a ŠKODA Italia Motorsport. Nel week-end del 29-30 giugno si disputa la 46° edizione del San Marino Rally, gara valevole per il Campionato Italiano Rally, quinto degli otto appuntamenti in calendario.

Proprio nel 2017 a San Marino era arrivata l’ultima vittoria su questo fondo, che aveva permesso alla coppia Scandola-D’Amore di continuare a lottare per il CIR. Anche oggi le ambizioni della squadra permettono di affrontare la corsa con la medesima carica e determinazione. ŠKODA FABIA R5 ha un grande potenziale sui terreni con scarsa aderenza e i test pre-gara hanno dato concreti riscontri al team veronese.

“Il Rally di San Marino è una delle gare che più mi piace tra quelle del CIR e punto, senza mezzi termini, al grande risultato”, racconta Umberto Scandola. “La terra è il mio fondo naturale, una condizione che probabilmente esalta il mio modo di guidare. Come dico spesso però a San Marino bisogna usare la testa, ci sono punti molto insidiosi dove è facile forare e le temperature elevate mettono a dura prova la meccanica e gli pneumatici".

"Nella pausa che ha portato a questo rally abbiamo fatto diverse giornate di test ricevendo riscontri interessanti sia per lo sterrato sia per il proseguo della serie su asfalto. Sappiamo che in questo week-end ci giochiamo buona parte della stagione, la vettura è al top e tutta la squadra è molto concentrata. Vogliamo far bene e divertire i tanti appassionati che verranno a seguire questo campionato sempre di altissimo livello”.

San Marino, Romagna e le regioni vicine saranno attraversate dal rally la cui partenza è fissata per venerdì 29 giugno alle 14.30 e porterà i piloti da Serravalle a San Marino.

La prima giornata prevede 5 prove cronometrate - compresa la PS in diretta televisiva - per 36,4 km su un totale di 238. Alle 22.15 le 50 vetture passeranno lungo viale Ceccarini nel centro di Riccione, dove si prevede un pubblico gremito.

Sabato la tappa più impegnativa che prende il via alle 08.45 da San Marino verso Sestino (AR) per 8 tratti cronometrati pari a 83,9 km, su un totale di 356. La conclusione è prevista per le 19.30 sul palco di Borgo Maggiore.

Prossimo Articolo
Andreucci: "Al Rally San Marino voglio blindare la mia prima posizione in campionato"

Articolo precedente

Andreucci: "Al Rally San Marino voglio blindare la mia prima posizione in campionato"

Prossimo Articolo

Peugeot Top Competition 208: al Rally San Marino la competizione si sposta sullo sterrato

Peugeot Top Competition 208: al Rally San Marino la competizione si sposta sullo sterrato
Carica commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally San Marino
Piloti Umberto Scandola
Team Skoda Motorsport
Autore Redazione