Scandola: "L'obiettivo a Roma è fare tanti punti. Vogliamo giocarci il titolo 2018 nelle ultime gare"

condivisioni
commenti
Scandola:
Redazione
Di: Redazione
18 lug 2018, 12:40

Il pilota veronese di Skoda Italia Motorsport si è iscritto anche all'ERC per partire con gli specialisti del campionato europeo per valutare il proprio livello, ma rimane concentrato sul titolo CIR 2018.

Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola e Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola e Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, SA Motorsport Italia
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, SA Motorsport Italia

Sarà un grande spettacolo, una festa della specialità, quello che si potrà gustare nel week-end del 20- 22 luglio tra Roma e Fiuggi. Il sesto appuntamento del Campionato Italiano Rally diventa una ghiotta occasione per i piloti nazionali che avranno l’opportunità di misurarsi con i migliori specialisti internazionali presenti al Rally di Roma Capitale, valevole anche per la serie europea.

Sarà una gara lunga e impegnativa attraverso 15 prove speciali per oltre 206 km cronometrati su 965 totali. In questo rally molto atteso si alterneranno momenti di grande spettacolo con la tradizionale prova spettacolo al Colosseo Quadrato nel centro di Roma venerdì sera, per poi concludersi con un’analoga sfida domenica sera sul lungomare di Ostia dove è previsto il grande pubblico. In mezzo, la gara “vera”, cioè chilometri e chilometri di prove veloci nella provincia della Capitale e quella di Frosinone con al centro Fiuggi, quartier generale della competizione.

“Negli anni il Rally di Roma Capitale è diventato una delle gare più prestigiose della specialità”, racconta Umberto Scandola. “Quest’anno abbiamo deciso con la squadra di iscriverci anche al Campionato Europeo per poter partire in mezzo agli specialisti internazionali che apriranno la corsa e per valutare al meglio il nostro livello e quello della nostra ŠKODA FABIA R5".

"Non è un rally facile, ha parecchi cambi di ritmo e asfalti con diverso grip dovuto anche al caldo. Quest’anno poi il chilometraggio elevato richiederà ancora più attenzione che in passato. Andiamo a Roma per giocarcela al meglio contro una concorrenza ampia e a dir poco agguerrita, consapevoli che su queste strade asfaltate siamo sempre stati competitivi fin dalle prime edizioni".

"Ci siamo preparati bene e abbiamo svolto una serie di test, adesso aspettiamo con la giusta grinta e la necessaria concentrazione la partenza. L’obiettivo è conquistare il maggior numero di punti possibili perché in questa fase della stagione siamo secondi in campionato e vogliamo arrivare alle ultime due gare favorevoli per noi con la possibilità di puntare al titolo”.

A differenza dei primi cinque appuntamenti del campionato, il Rally di Roma Capitale è più lungo e si sviluppa lungo quattro giorni, di cui tre di gara vera e propria. Per gli iscritti al campionato europeo (come Scandola-D’Amore) giovedì ci sarà uno shakedown dove i tempi fatti segnare in prova non faranno classifica ma permetteranno di definire l’ordine di partenza della gara vera e propria.

Prossimo articolo CIR
Peugeot 208 Competition Top: da gladiatori nell'arena del Rally di Roma Capitale

Articolo precedente

Peugeot 208 Competition Top: da gladiatori nell'arena del Rally di Roma Capitale

Prossimo Articolo

Gryazin per un soffio davanti a Lukyanuk nella Qualifying Stage di Roma

Gryazin per un soffio davanti a Lukyanuk nella Qualifying Stage di Roma
Carica commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally di Roma Capitale
Piloti Umberto Scandola
Team Skoda Motorsport
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie