Scandola: "Il podio di Sanremo ci dà fiducia per le prossime gare"

condivisioni
commenti
Scandola:
Redazione
Di: Redazione
16 apr 2018, 14:42

Umberto e Skoda Italia Motorsport hanno centrato il primo podio stagionale nella seconda gara del CIR 2018. Per il team è anche il primo podio da quando sono passati da gomme Michelin a DMACK.

Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
I caschi di Umberto Scandola e Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Daytona Race

Il Rallye di Sanremo non ha tradito la fama di gara impegnativa e con diverse variabili a partire dalle
condizioni climatiche. Due giornate e 10 prove speciali di giorno e di notte, sul bagnato e sull’asfalto asciutto che hanno impegnato i piloti e i team in scelte tecniche e strategiche importanti.

Tante variabili che Umberto Scandola e Guido D’Amore, assieme al team ŠKODA Italia Motorsport, hanno affrontato al meglio. A metà gara la loro FABIA R5 ha occupato anche la seconda posizione assoluta. Alla fine il terzo posto è un ottimo risultato che permette di recuperare punti in classifica.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato”, ci tiene a sottolineare Umberto Scandola. “Ci speravamo ma non eravamo ancora sicuri di poter essere competitivi con queste condizioni così variabili alla nostra seconda uscita stagionale. Ripartiamo da Sanremo con una vittoria in prova speciale e il podio finale che ci danno morale per continuare a spingere al 100%".

"Guardando i tempi fatti segnare nel week-end siamo convinti di aver imboccato la strada giusta e voglio ringraziare tutto il team e i partner che stanno lavorando al massimo. A freddo analizzeremo tutti i dati assieme ai nostri tecnici per arrivare ancora più competitivi al Targa Florio e alle gare che maggiormente si adattano alla nostra ŠKODA e alle mie caratteristiche di guida. Anche quest’anno sarà un campionato molto equilibrato e i pretendenti al titolo finale dovranno fare i conti con noi e la nostra Fabia”.

Il 65° Rallye di Sanremo è stato un altro entusiasmante atto del Campionato Italiano Rally. Per tutta la gara i distacchi sono stati molto contenuti e il podio si è definito solo negli ultimi km. Un grande equilibrio che ha dimostrato ancora una volta l’alto livello del principale campionato nazionale rally dove corrono i maggiori team nazionali. Il team ŠKODA Italia Motorsport ha lottato per buona parte della gara e Scandola-D’Amore hanno occupato la seconda posizione assoluta conclusa poi con autorevolezza e regolarità al terzo posto.

Tanti km di gara in lotta con i migliori che hanno permesso al team di acquisire le giuste informazioni per proseguire velocemente verso la definizione delle migliori regolazioni. Nella seconda gara stagionale era fondamentale arrivare in fondo, sacrificando magari la prestazione assoluta a beneficio della conoscenza del difficile equilibrio auto-pneumatici fondamentale per lottare al vertice, e così è stato.

Si riparte da Sanremo con tante certezze, non ultima quella di essere cresciuti molto rapidamente verso un livello di competitività elevato e con le giuste motivazioni che questa sfida nella serie tricolore richiede di gara in gara.

Prossimo articolo CIR
Panzani: "Alla Targa Florio voglio rimanere attaccato ai vertici della classifica"

Previous article

Panzani: "Alla Targa Florio voglio rimanere attaccato ai vertici della classifica"

Next article

Andreucci: "Weekend da manuale. Il team Peugeot è stato perfetto!"

Andreucci: "Weekend da manuale. Il team Peugeot è stato perfetto!"

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally di Sanremo
Sotto-evento Gara
Piloti Guido D'Amore , Umberto Scandola
Team Skoda Motorsport
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie