Scandola: "Al Targa Florio ha prevalso il ragioniere che è in me"

Un quarto e un terzo posto per Umberto Scandola e Guido D'Amore nel Rally Targa Florio, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally. L'equipaggio di Skoda Motorsport Italia si avvicina al secondo posto nel campionato.

Mai come questa volta si può parlare di sfortuna. ŠKODA Italia Motorsport si è presentata alla 100° Targa Florio, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally con un motore, e il relativo gruppo compressore nuovo, proprio per non lasciare nulla al caso. Ma la fortuna non ha arriso al team ufficiale bianco-verde, che ha riscontrato problemi alla valvola del turbo.

Solo dopo il parco assistenza di metà giornata è stato possibile sostituire il particolare tecnico e cercare di recuperare parte del tempo perduto. La rincorsa si è conclusa con un secondo tempo assoluto nell’ultima prova speciale a due decimi dal vincitore. Questa rimonta negli ultimi km condizionati dalla pioggia, non è però bastata per andare oltre il quarto posto, a poco più di sei secondi dal terzo gradino del podio.

“Peccato”, sottolinea Scandola. “Forse oggi lottare per la vittoria non sarebbe stato facile, ma il quarto posto, visto com’è andata la tappa ci sta decisamente stretto. Davanti a questi problemi, che subisci passivamente, hai poco da fare e devi solo mantenere la concentrazione per non commettere errori".

I festeggiamenti sul podio di Cefalù chiudono il lungo week end della 100° Targa Florio (PA). L’Equipaggio ufficiale di ŠKODA Italia Motorsport conquista il terzo gradino del podio dopo una tappa regolare, costruita con l’obiettivo di conquistare punti importanti per il Campionato Italiano. Un risultato che ha permesso di salire al terzo posto del CIR a soli 1,5 punti dal secondo.

Le condizioni meteo all’alba, asfalto freddo e umido dopo le piogge della notte, non hanno permesso di osare troppo. Dopo qualche secondo lasciato sulle prime due prove, Umberto Scandola ha preferito gestire una terza posizione sicura.

Scandola commenta: “Direi che oggi ha prevalso il ‘ragioniere’ che è in me. Probabilmente abbiamo pagato qualche piccola carenza di assetto o scelte troppo prudenti nella mescola degli pneumatici, ma sicuramente ho avuto avversari molto veloci e determinati. È un po’ mancata una confidenza ottimale con la vettura ed è stato più logico accontentarsi del terzo posto. Un buon risultato che ci ha permesso di salire in terza posizione nella classifica del campionato italiano dopo tre gare. Da lunedì ci concentreremo sui due prossimi rally su terra, gare che ci hanno visto protagonisti nelle ultime edizioni”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally Targa Florio
Sub-evento Gara 2
Piloti Guido D'Amore , Umberto Scandola
Articolo di tipo Ultime notizie