San Marino, PS6: Basso è il migliore anche su asfalto

Primo passaggio sui due percorsi serali nel centro di San Marino, con Giandomenico Basso che prosegue la sua cavalcata verso il trionfo in Gara 1. Campedelli e Scandola mantengono il podio.

Primo passaggio sul percorso della prova-spettacolo serale per i protagonisti del CIR, ai quali manca solo una PS per completare Gara 1 del Rally di San Marino.

Nonostante le vetture siano dotate di gomme per sterrato (la tratta di 5,35km è disegnata sulle strade asfaltate di San Marino) Giandomenico Basso continua ad essere il migliore di tutti andando a vincere la sua quinta PS di giornata.

Il pilota della BRC, al volante della Ford Fiesta R5 EVO, ha preceduto il compagno di squadra Simone Campedelli al traguardo, portando il vantaggio in classifica generale su di lui a 11"3 complessivi.

Al terzo posto troviamo la ŠKODA Fabia R5 ufficiale di Umberto Scandola, attardata di 23"6 dal leader, con il veneto che però ha incrementato il proprio margine sull'idolo locale Denis Colombini (Fabia R5), quarto a 5"2 dal veronese, che fra l'altro ha sofferto il malfunzionamento della valvola pop-off.

Sempre quinto l'ottimo Daniele Ceccoli con la sua "vecchia" Fabia S2000, mentre Simone Tempestini (Winners Rally Team) ha pensato solamente a divertirsi al volante della sua Fiesta R5, essendo praticamente certo del sesto posto assoluto.

Luca Hoelbling (Fabia R5) si è visto ridurre il margine da Nicolò Marchioro (Peugeot 208 T16) nella lotta pr il settimo posto, anche se i due ormai sono divisi da quasi 10" e difficilmente le cose cambieranno.

Luigi Ricci è invece tornato a piazzare la sua Subaru Impreza davanti alla Peugeot 207 S2000 di Andrea Dalmazzini per quanto riguarda la bagarre per gli ultimi posti della Top10. Qui, invece, potrebbero esserci novità nell'ultimo passaggio, visto che il divario fra i due è di 3"6.

Nel Gruppo A la vittoria è quasi nelle mani di Ceccoli, che vanta 52"5 di margine su Dalmazzini.

Fra le vetture di Gruppo N, invece, c'è un cambiamento: Ricci continua il proprio dominio, ma alle sue spalle ora abbiamo Mattia Codato (Lancer Evo VIII), visto che la Mitsubishi Lancer Evo IX di Christian Marchioro si è fermata lungo il percorso.

Fra i giovani del CIR Junior resiste al comando Giuseppe Testa con la sua Peugeot 208 R2, seguito a 9"5 da quella guidata da Marco Pollara. Sempre terza Beatrice Calvi.

Nella classifica femminile Corinne Federighi e la sua Renault Clio restano al primo posto, seguite dalla Calvi.

In Classe Due Ruote Motrici il leader Testa guadagna qualcosina su Ivan Ferrarotti (Clio), mentre lontano dai primi due c'è Luca Panzani (Clio) a completare il podio di categoria.

CIR - SAN MARINO: Classifica PS6

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally di San Marino
Sub-evento Gara 1
Articolo di tipo Prova speciale