San Marino, Giandomenico Basso è irresistibile in Gara 1

condivisioni
commenti
San Marino, Giandomenico Basso è irresistibile in Gara 1
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
09 lug 2016, 20:15

Doppietta BRC al termine della prima tappa, con Basso e Campedelli ai primi posti, mentre Scandola soffia il terzo gradino a Colombini per soli 0"4. Successi di categoria anche per Ricci, Ceccoli, Testa e Federighi.

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai, Ford Fiesta R5 LDI, BRC
Paolo Andreucci, Peugeot Sport Italia
Umberto Scandola, Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motor Sport Italia
Incidente Andreucci/Andreussi San Marino
Simone Tempestini, Marc Banca, Ford Fiesta R R5, Winners Rally Team
Simone Campedelli, Danilo Fappani, Ford Fiesta GPL R R5, Orange 1 Racing
Gianandrea Pisani, Nicolo Gonella, Fiat 500 Abarth R R3T, Jolly Racing Team
Daniele Pellegrineschi, Daiana Ramacciotti, Renault Twingo R R2B, Rally Experience)
Parco Assistenza - Andreucci/Andreussi
Azione di gara
Paolo Andreucci, Anna Andreussi Peugeot 208, Peugeot Sport Italia
Giandomenico Basso, Lorenzo Granai, Ford Fiesta R5 LDI, BRC

Con un dominio pressoché assoluto, Giandomenico Basso si è portato a casa Gara 1 del Rally di San Marino, quinto round del Campionato Italiano Rally.

Il pilota della BRC, affiancato da Lorenzo Granai, si è portato a casa 6 PS sulle 7 disputate quest'oggi, piazzando la sua Ford Fiesta R5 EVO davanti a quella a GPL del compagno di squadra Simone Campedelli, preceduto per 12"5.

Il podio viene completato da Umberto Scandola con la ŠKODA Fabia R5 ufficiale: il veneto, partito non benissimo, ha rimontato e vinto la PS5, soffiando il terzo gradino per soli 0"4 all'idolo locale Denis Colombini (Fabia R5), autore di un bell'avvio che però si è concluso con un quarto posto in questa tappa.

Quinto si classifica un altro sammarinese, l'ottimo Daniele Ceccoli, impegnato al volante di una "vecchia" Fabia S2000.

Gara difficile per Simone Tempestini, il quale ha concluso solo sesto dopo che in mattinata il ragazzo del Winners Rally Team ha sbagliato la mescola di gomme (dure) per la propria Ford Fiesta R5, perdendo parecchio tempo e scivolando lontano dalla Top5.

Termina settimo Luca Hoelbling (Fabia R5), seguito da Nicolò Marchioro (Peugeot 208 T16), mentre la Top10 viene completata da Luigi Ricci (Subaru Impreza) davanti alla Peugeot 207 S2000 di Andrea Dalmazzini.

Nel Gruppo A Ceccoli ha dominato in lungo e in largo, precedendo Dalmazzini per 58"7.

Anche nel Gruppo N la vittoria di Ricci non è mai apparsa in discussione, con Mattia Codato (Lancer Evo VIII) che ha chiuso secondo e attardato di 3'20"6.

Molto più combattuta la gara fra i ragazzi del CIR Junior: il successo se lo porta a casa per 12"6 Giuseppe Testa con la Peugeot 208 R2 ufficiale. Si deve accontentare della piazza d'onore Marco Pollara, che pure aveva ben figurato con la sua 208 R2. Terzo posto per Beatrice Calvi, molto più distante dai primi due.

Testa conclude primo anche in Classe Due Ruote Motrici, con Ivan Ferrarotti (Clio) secondo per 13"1 e Luca Panzani (Clio) terzo a +41"9.

Nella classifica femminile festeggia Corinne Federighi (Renault Clio) davanti alla 208 R2 della Calvi.

CIR - SAN MARINO: Classifica PS7

Prossimo articolo CIR
Buonanotte da San Marino...

Articolo precedente

Buonanotte da San Marino...

Prossimo Articolo

Che bella vittoria per Testa e Mangiarotti

Che bella vittoria per Testa e Mangiarotti
Carica commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally di San Marino
Sotto-evento Gara 1
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Gara