Salento, PS6: Andreucci inarrestabile. Campedelli risponde a Scandola

Sesta speciale consecutiva vinta dal toscano del team Peugeot Sport Italia, mentre il romagnolo del team BRC Orange1 torna ad ampliare il suo vantaggio nei confronti di Scandola.

Salento, PS6: Andreucci inarrestabile. Campedelli risponde a Scandola
Umberto Scandola, Guido D Amore, Skoda Fabia R5
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange 1
Kalle Rovanpera, Risto Pietilainen, Peugeot 208T16
Antonio Rusce, Sauro Farnocchia, Ford Fiesta R5
Kalle Rovanpera, Risto Pietilainen, Peugeot 208T16
Ivan Ferrarotti, Giacomo Ciucci, Ford Fiesta R5
Carica lettore audio

Paolo Andreucci ingrana la sesta vincendo anche la Prova Speciale 6 del Rally del Salento, la Miggiano 2 di 14,29 chilometri. Per il momento il pilota toscano del team Peugeot Sport Italia si sta confermando imprendibile per tutti, tanto che il suo vantaggio nei confronti della diretta concorrenza continua ad aumentare.

L'aspetto che scoraggia gli avversari è la naturalezza con cui Paolo continua a far segnare tempi di un certo rilievo. Addirittura in questo passaggio il toscano ha abbassato il suo tempo della mattinata di 3"2.

Simone Campedelli, visto fuggire Andreucci, si è dedicato a respingere gli attacchi (per la verità non così convinti) di Umberto Scandola. Il romagnolo del team BRC Orange1 è tornato a spingere e a distanziare il rivale del team Skoda Italia Motorsport.

I due si contenderanno il secondo posto sino alla fine, ma Campedelli sembra ormai il grande favorito per chiudere alle spalle dell'imprendibile Andreucci, specialmente dopo l'errore di guida di Scandola, il quale è finito in un campo di ulivi. Fortunatamente per lui è riuscito a riprendere la gara senza problemi.

Ancora competitivo Antonio Rusce, che sta vincendo il duello con Ivan Ferrarotti per la prima posizione ai piedi del podio. Buon tempo anche per Kalle Rovanpera. Il giovane finlandese ha potuto fare affidamento su una Peugeot 208 T16 R5 completamente ristabilita dalla cura del suo team fatta nel service di metà giornata.

   PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Andreucci/Andreussi Peugeot 208 T16 R5 47'39”4
2 Campedelli/Ometto Ford Fiesta R5 EVO +15"5
3 Scandola/D'Amore Skoda Fabia R5 +21"4
4 Rusce/Farnocchia Ford Fiesta R5 EVO +1'39"6
5 Ferrarotti/Caputo Ford Fiesta R5 EVO +2'03"9
6 Canzian/Nobili Renault Clio R3T +5'02"3
7 Andolfi/Mangiarotti Abarth 124 Rally +5'06"5
8 Gilardoni/Bonato Renault Clio R3T +6'20"8
9 “Mattonen”/Taglienti Mitsubishi Evo IX N4 +7'07"3
10 Montagna/Quarta Citroen C2 VTS R2B +7'33"9
condivisioni
commenti
Salento, PS5: Scandola si riavvicina a Campedelli. Andreucci controlla
Articolo precedente

Salento, PS5: Scandola si riavvicina a Campedelli. Andreucci controlla

Prossimo Articolo

Salento, PS7: prima vittoria di speciale per Scandola e Skoda

Salento, PS7: prima vittoria di speciale per Scandola e Skoda
Carica commenti