Roma, PS7-9: Andreucci e Scandola si giocano la vittoria. Basso 3°

Andreucci e Scandola arrivano all'ultima speciale di oggi divisi da 3"7. Sarà decisiva la prova spettacolo "Euroma". Basso, dopo i problemi sulla sua Fiesta, ha deciso di accontentarsi della terza posizione.

Ormai la lotta per la vittoria della prima manche de Rally Roma Capitale è un discorso circoscritto a sole due vetture e altrettanti equipaggi: Paolo Andreucci e Anna Andreussi di Peugeot Sport Italia e Umberto Scandola assieme a Guido D'Amore, equipaggio di Skoda Italia Motorsport.

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai hanno dovuto alzare bandiera bianca dopo l'errore commesso nella PS6 e accontentarsi del terzo posto. L'equipaggio del team BRC ha dovuto subire un altro problema nella PS7, il medesimo della speciale precedente, e questo ha consigliato loro di mantenere la posizione.

Andreucci e Scandola sono divisi da appena 3"7, ma al termine della prova manca solo una speciale, la Prova Spettacolo "Euroma 2". Potrebbe essere già tutto scritto, ma non lo è: ieri sera Scandola ha inflitto quasi 5 secondi ad Andreucci e questa sera il veronese proverà a dare il tutto per tutto per portare a casa la vittoria in extremis.

La lotta per la quarta posizione si è risolta alla PS7. Simone Campedelli è finito contro una roccia perdendo il posteriore della sua Fiesta a GPL e piegando una ruota, ma è andata anche peggio al rivale per la posizione ai piedi del podio. Alessandro Perico, nella stessa prova, ha trovato dei sassi nel punto di corda di una curva e ha forato la gomma posteriore sinistra. Questo gli ha fatto perdere secondi preziosi e la quarta posizione in favore di Campedelli.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally Roma Capitale
Sub-evento Gara 1
Articolo di tipo Prova speciale