PB Racing entra a tempo pieno nei rally

PB Racing entra a tempo pieno nei rally

Stefano d'Aste svilupperà la Lotus Exige nelle gare del CIR

Sono ambiziosi i programmi della PB Racing per il 2011. Oltre alla presenza in gran forze nella Lotus Cup Italia 2011, quest’anno la squadra di Lallio si cimenterà a tempo pieno anche nei rally. Forte di una struttura ben collaudata e di una vettura, la Lotus Exige, altamente competitiva e sempre vincente nelle recenti apparizioni al Monza Rally Show ed al Motor Show di Bologna, oltre ad essere stata in lotta per la vittoria assoluta anche al Rally di Franciacorta, le GT preparate dalla scuderia di Stefano d’Aste sono state capaci di battagliare ad armi pari con le potentissime ed agguerritissime WRC, come ad esempio al Monza Rally Show, quando gran parte delle WRC presenti hanno potuto ammirare la Lotus giallo-verde solamente dal posteriore. Con ogni probabilità la struttura schiererà due vetture nella categoria GT Rally nel CIR, una per Stefano d’Aste che si dedicherà allo sviluppo della Exige, mentre per la seconda sono ben avviate le trattative per permettere ad un forte rallista bresciano di poter lottare per il titolo. La competitività delle vetture preparate da PB Racing è provata dai successi ottenuti a livello internazionale, confermati dall’interesse di alcune scuderie straniere, Vallejo e Mboss, che hanno commissionato tre Exige direttamente dalla Spagna. Stefano d’Aste non nasconde l’entusiasmo per questa nuova avventura: “Abbiamo dimostrato con la nostra Exige di essere altamente competitivi anche nei rally, con numerose vittorie in competizioni di alto livello. Ora ci accingiamo ad entrare nel GT Rally italiano con grandi ambizioni e lo faremo puntando alla vittoria con piloti di assoluto valore. Le trattative sono ben avviate con un pilota davvero molto forte e veloce, col quale puntiamo ad ottenere grandi soddisfazioni. Da parte mia ci sarà il massimo impegno per portare avanti un intenso programma di sviluppo che stiamo programmando, che sarà seguito con un occhio di riguardo anche dalla casa madre. E’ motivo d’orgoglio poi l’interesse che abbiamo riscontrato da alcune scuderie europee che si sono rivolte a noi per avere le nostre Exige. Tutto ciò sta a significare che abbiamo fatto un grande lavoro e ci sprona a fare ancor di più. Io non penso potrò essere presente a tutte le gare del CIR in quanto sarò impegnato anche nell’europeo GT 4 con la squadra ufficiale Lotus alla guida di una Evora, senza dimenticare gli impegni con la Lotus Cup. La stagione sarà veramente molto impegnativa ma le premesse per fare grandi cose ci sono tutte e spero che ci potremo togliere parecchie soddisfazioni”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Stefano D'Aste
Articolo di tipo Ultime notizie