M-Sport e Orange1 assieme nel CIR 2019: Campedelli avrà una Fiesta R5 ufficiale!

condivisioni
commenti
M-Sport e Orange1 assieme nel CIR 2019: Campedelli avrà una Fiesta R5 ufficiale!
Di:
12 feb 2019, 10:52

Campedelli avrà l'opportunità di correre nel CIR con una Fiesta R5 EVO2 preparata da Orange 1 in collaborazione con M-Sport, il team ufficiale del WRC.

Colpaccio del team Orange1 in vista del Campionato Italiano Rally 2019. La squadra di Armando Donazzan ha aperto una partnership con il team M-Sport, la struttura di Malcolm Wilson che da anni corre nel WRC e che tra il 2017 e il 2018 ha vinto 2 Mondiali Piloti con Sébastien Ogier e ha vinto il Mondiale Costruttori 2017.

Nel CIR 2019, dunque, il team italiano schiererà una Ford Fiesta R5 EVO2 - l'ultima evoluzione della "piccola" americana - per un solo equipaggio, formato da Simone Campedelli e Tania Canton.

Per il pilota romagnolo il 2019 sarà un anno chiave, perché potrà contare sul supporto di un team ufficiale del calibro di M-Sport e, al contempo, non dovrà lottare con l'11 volte campione italiano Paolo Andreucci, che da quest'anno sarà tutor dei giovani Peugeot nel 2 Ruote Motrici e impegnato in un programma gare esterno al CIR.

"L’ingresso di M-Sport nel Tricolore - spiega Armando Donazzan, presidente di Orange1 Racing - ha un significato intrinseco ma anche evidente. Il valore, il peso, della struttura di Malcolm Wilson nelle corse non ha davvero bisogno di presentazioni ed il suo arrivo nel panorama italiano eleva di parecchio il Tricolore stesso. Un po’ come ha fatto la Juventus portando Cristiano Ronaldo a giocare nel campionato italiano di calcio! M-Sport è un partner tecnico di altissimo livello e non è l’unico che si affiancherà ad Orange1 Racing nell’avventura". 

"Presto sveleremo gli altri contorni tecnici dell’operazione, che non è fine a se stessa ma va vista in un’ottica più ampia. E’ fantastico che partner tecnici come M-Sport e quelli che sveleremo in occasione della presentazione ufficiale del team abbiano accettato di legare i loro marchi al nostro. Faremo nei rally quanto stiamo già facendo in pista, dove siamo legati ad un Costruttore top come Lamborghini con i risultati che tutti hanno sotto gli occhi".

"Per noi, tornando ai rally, è una grandissima opportunità e lo è anche per Simone Campedelli, che adesso ha davvero tutto per per puntare al top e dimostrare finalmente di essere il vincente che noi tutti consideriamo. Simone ha davanti a sé un’opportunità di carriera fantastica perché la collaborazione con M-Sport può portare a grandi sviluppi. A cominciare dal test ufficiale di valutazione che sosterrà con i tecnici di Malcolm Wilson. Mi dispiace - conclude Donazzan - che nel Tricolore 2019 non ci sarà Paolo Andreucci, un grande pilota che ammiro, ma vedo che i rivali non mancheranno e questo mi fa piacere ed aggiunge motivazioni alla sfida".

Prossimo Articolo
Il 2019 di Luca Panzani sarà ancora nel CIR

Articolo precedente

Il 2019 di Luca Panzani sarà ancora nel CIR

Carica commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Piloti Simone Campedelli
Team Orange1 Racing
Autore Giacomo Rauli