Il Suzuki Rally Trophy prende il via al Rally il Ciocco 2016

Riprendono gli appuntamenti sportivi di Suzuki. Questo fine settimana è al via la terza edizione della Rally Trophy, la fortunata serie monomarca delle compatte Swift Sport 1600: undici gli equipaggi iscritti al Trofeo organizzato in collaborazione...

I Rally italiani dunque a rafforzare la vocazione sportiva di Suzuki; la filiale italiana della Casa di Hamamatsu conferma l'impegno nei rally con i trofei monomarca dedicati a SWIFT, anche per la stagione agonistica 2016. Sarà la terza edizione della Rally Trophy, quella che prenderà il via da Viareggio venerdì prossimo, 18 marzo. Se nell'aprile 2014 la serie monomarca rappresentava una novità nei rally, il progetto lanciato da Suzuki nei confronti dei clienti sportivi e, soprattutto, verso i giovani è oggi, tre anni dopo, divenuto l'iniziativa di riferimento: una ricercata porta d'accesso ai rally più significativi del Bel Paese.

Undici piloti e quattro navigatori hanno scelto Rally Trophy quale serie per confrontarsi e inseguire l'obiettivo di vincere il trofeo o, quanto meno, aggiudicarsi una delle posizioni della classifica, quindi "incassare" la parte spettante del montepremi in palio. Unitamente alla piacevolezza di guida della SWIFT, la propedeuticità del format, la Rally Trophy è iniziativa gradita dai giovani in virtù di un layout che permette di correre senza opprimenti impegni economici, anzi tra i ragazzi partecipanti ricorre l'affermazione che "...con i soldi dei premi, la stagione ha un costo bassissimo" grazie appunto agli "aiuti" di Suzuki.

Il Campionato Italiano Rally R1 è poi uno degli obbiettivi di quanti scatteranno al Rally Il Ciocco e Valle del Serchioquesta fine settimana, serie Tricolore di nuovo conio della Federazione ACI SPORT è il più prestigioso alloro dedicato ai giovanissimi e trampolino di lancio verso una carriera rallistica di livello  al quale possono parteciparvi i piloti che disputano la stagione a bordo di vetture di Classe R1, proprio come le SWIFT Sport 1600 protagoniste del monomarca Suzuki.

Competizione, adrenalina e economicità, sono i tratti distinti della Rally Trophy, serie che si articola in sette prove del Campionato Italiano Rally, di cui 6 appuntamenti divisi in 2 gare distinte, gara 1 e gara 2. In totale i risultati conteggiati ai fini della classifica saranno 11 (13 – 2 scarti). Confermato il ricco montepremi finale destinato ai vincitori assoluti, ai piloti e ai navigatori che si distingueranno nelle singole tappe e l'adozione degli pneumatici unici, monogomma Toyo Tires (a esclusione dell'unica tappa che si correrà su fondo sterrato al Rally Adriatico, dove si utilizzeranno Michelin in versione Terra)

A testimonianza dell'interesse che ogni anno suscitano le iniziative Suzuki, Rally Trophy in particolare, è la grande attenzione mostrata dai piloti, con richieste giunte anche da Germania e Svizzera.

Le auto schierate al via sono le SWIFT Sport 1.6 strettamente di serie rientranti nelle specifiche dell’omologazione nazionale (Gruppo R1 e Racing Start) con le quali gli equipaggi al via andranno alla caccia del titolo conquistato nel 2015 da Alessandro Uliana e "Mad Jack" (TRT La Scuderia). Proprio il vincitore della serie 2015, non si ripresenterà quest'anno. Dopo aver partecipato a tutte le edizioni dei trofei indetti da Suzuki, è del tutto probabile che Alessandro Uliana aderisca ad programma di gare nel Campionato Italiano Cross Country Rally, altro contesto sportivo dove Suzuki vanta una forte tradizione vincente.

Sono undici i Piloti iscritti alla Rally Trophy, quattro i navigatori: il bellunese Lorenzo Coppe, veloce e sorpresa in alcune gare d'esordio nel 2015; il friulano Filippo Epis alla seconda stagione nella serie; l'empolese Jacopo Lucarelli, chiamato a confermare le doti velocistiche espresse nei due anni precedenti; il lucchese Stefano Martinelli, già protagonista nel 2015 e oggi motivato a migliorarsi; altro lucchese, ma di Camaiore è Simone Moriconi, esordiente nella serie; l'aostano Corrado Peloso è uno dei candidati alla corona finale, se non altro per l'esperienza maturata con le SWIFT negli anni precedenti; tedesco di Zschopau, Veit Konig affronta per la prima volta la Rally Trophy conferendo alla serie un tocco di internazionalità il valtellinese Nicolas Parolaro è un pilota Under 25 esordiente con le vetture Suzuki; altro Under 25 da tenere in considerazione per la competitività espressa è il veronese Stefano Strabello; il bresciano Gianluca Saresera rinnoverà il duello che lo ha visto contrapposto al torinese Gianluca Rao, confronto che nel 2015 ha infiammato la Under 25 e la sfida per posizioni di vertice assoluto.

Per la classifica riservata ai Navigatori, sono iscritti: la lucchese Daiana Ramacciotti; il torinese Christian Zeppegno, co-driver di Rao; il tedesco di Berlino Henry Wichura, in coppia con Konig; il veneto Andrea Tumaini navigatore di Saresera.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally il Ciocco e Valle del Serchio
Articolo di tipo Ultime notizie