Friuli, PS8: Basso riparte alla grande, poi Campedelli e Andreucci

condivisioni
commenti
Friuli, PS8: Basso riparte alla grande, poi Campedelli e Andreucci
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
28 ago 2016, 09:56

Giandomenico Basso si è subito preso la vetta di Gara 2 del Rally del Friuli vincendo la PS8. Doppietta BRC con Campedelli che ha centrato il secondo tempo. Andreucci è terzo, ma anche Scandola è vicino al podio.

Simone Tempestini, Giovanni Bernacchini Ford Fiesta R5
Alessandro Perico, Mauro Turati, Peugeot 208 T16 R5
Simone Campedelli, Danilo Fappani Ford Fiesta GPL R5
Beatrice Calvi, Miriam Marchetti, Peugeot 208 R2B
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Umberto Scandola, Skoda Motorsport Italia
Umberto Scandola, Guido d'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motorsport Italia

Il Rally dei Friuli Venezia Giulia è ripartito questa mattina con la Prova Speciale 8, la Trivio-Prepotto di 16,89 chilometri, che ha sancito l'avvio di Gara 2. Eppure, stando alla classifica finale, nulla sembra cambiato rispetto alla gara di ieri.

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai e BRC sono ripartiti nel medesimo modo in cui avevano terminato ieri sera, ovvero davanti a tutti. Il divario inflitto da Basso ai diretti rivali è subito stato consistente.

Il primo che ha provato a resistere è stato Simone Campedelli, ovvero il compagno di squadra. Bell'inizio della BRC, sia con la Fiesta a benzina che con quella a GPL.

Alle spalle delle due Ford ecco la Peugeot del campione italiano in carica Paolo Andreucci, navigato da Anna Andreussi. Il duello per la seconda posizione è molto acceso, perché "Ucci" si trova ad appena due decimi da Campedelli, ma non solo.

Quarta posizione invece per Umberto Scandola e Guido D'Amore. L'equipaggio di Skoda Italia Motorsport è rientrato in gara dopo il prematuro ritiro di ieri nel corso della PS2 e ora si trova a un secondo dal podio, vicino sia a Campedelli che ad Andreucci.

Più staccato invece Alessandro Perico con la Peugeot 208 T16 R5. 12 i secondi di ritardo dalla vetta, mentre Alessandro Bosca potrebbe giocarsi il quarto posto proprio con Perico, perché i due sono divisi da appena 3 secondi. Da segnaare il ritiro di Gassner Jr e la foratura alla gomma anteriore destra sulla vettura di Tempestini-Bernacchini.

Prossimo articolo CIR
Il personaggio Peugeot - Fabrizio Fabbri: il nostro team è una famiglia

Articolo precedente

Il personaggio Peugeot - Fabrizio Fabbri: il nostro team è una famiglia

Prossimo Articolo

Il personaggio Peugeot - Fabrizio Fabbri: il rapporto con Paolo e Anna

Il personaggio Peugeot - Fabrizio Fabbri: il rapporto con Paolo e Anna
Carica commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally del Friuli Venezia Giulia
Sotto-evento Gara 2
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prova speciale