Breen vola sul bagnato, beffa Campedelli e vince in volata il Rallye Sanremo!

condivisioni
commenti
Breen vola sul bagnato, beffa Campedelli e vince in volata il Rallye Sanremo!
Di:
13 apr 2019, 16:47

Nell'ultima prova il nord-irlandese fa un gran tempo e supera un Campedelli in difficoltà, poi scoppia a piangere. Podio completato da Basso con Rossetti solo quarto.

"E' stato un inferno". Così ha detto Simone Campedelli al termine dell'ultima prova del Rallye Sanremo, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2019. E non aveva ancora visto il tempo firmato da un super Craig Breen. Ma è evidente che il romagnolo si aspettasse un epilogo così. Un epilogo per lui molto amaro. Sì, perché Craig Breen ha firmato un tempo pazzesco nell'ultima prova della corsa, la "Testico-Colle d'Oggia" di ben 34,45 chilometri, vincendo la sua prima gara nel CIR 2019.

Il pilota nord-irlandese è stato il più bravo a interpretare il percorso dell'ultima prova. La prima metà era asciutta, mentre la seconda resa molto insidiosa da pioggia e umidità. L'ex pilota di Citroen nel WRC ha addirittura preferito correre con una sola gomma di scorta, ma la sua prestazione è stata magistrale.

Di aver vinto lo ha capito subito. Non a caso, una volta terminata la prova, è riuscito solo a dire: "Sono molto contento", perché poi è scoppiato in un pianto liberatorio. E' la risposta alla mancata riconferma da parte di Citroen Racing e alle critiche piovutegli addosso dopo la prima uscita al Ciocco. Breen ha creduto sino alla fine alla vittoria, nonostante partisse con 11" di ritardo da Campedelli.

Ma in una prova così lunga, tutto può succedere. Ed è puntualmente accaduto. Per Craig una vittoria che lo farà credere in sé stesso e per Skoda l'ennesima riprova che il ritiro dal CIR al termine del 2018 sia stata la scelta più sbagliata possibile. Dopo la vittoria di Basso, ora è arrivata quella di Breen, entrambi al volante di una Skoda Fabia. Non può essere un caso. Può essere che a Verona qualcuno si stia mordendo le mani.

Dal canto suo, Campedelli ha ceduto proprio nel momento meno opportuno. Dopo essere stato autore di una gara davvero strepitosa, l'alfiere del team Orange1 ha faticato molto nella prova conclusiva, quella che di fatto gli ha fatto perdere una vittoria che ormai sembrava essere solo nelle sue mani. Questa fa il paio con il secondo posto al Ciocco: in quel caso, se avesse provato a spingere prima, avrebbe anche potuto beffare Basso.

Proprio Giandomenico, assieme a Lorenzo Granai, ha ottenuto il terzo posto finale e ha così completato il podio del 66esimo Rallye Sanremo al volante della sua Skoda Fabia R5 privata. "Giando" non è riuscito a ripetere la grande prova del Ciocco, ma si è confermato tra i migliori del lotto e si è tolto la soddisfazione di aver tenuto alle spalle un'altra volta una vettura ufficiale.

Stiamo parlando della Citroen C3 R5 di Luca Rossetti. La vettura francese sembra necessitare di ulteriori test per essere compresa al meglio, ma forse anche di aggiornamenti, perché Rossetti è un pilota veloce, esperto e talentuoso. Ben più valoroso del quarto posto ottenuto in questo fine settimana. L'aspetto che dovrà far riflettere maggiormente il team è il distacco subito non solo dal vincitore, ma anche da Basso, salito sull'ultimo gradino del podio.

Ha deluso le aspettative iniziali anche Andrea Crugnola. Il varesino, sempre al volante della Volkswagen Polo GTI R5, era partito per lottare per la vittoria così come aveva fatto al Ciocco. Invece ha faticato molto nella prima giornata e anche gli azzardi fatti nella scelta gomme non hanno pagato. Così, chiusa la Top 5, dobbiamo annotare il buon sesto posto del francese Jean Baptiste Franceschi (Skoda), il quale ha chiuso la corsa davanti a Rudy Michelini.

Rallye Sanremo - Classifica finale

Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Breen/Nagle Skoda Fabia R5 1.40'42”3
2 Campedelli/Canton Ford Fiesta R5 EVO2 +4"3
3 Basso/Granai Skoda Fabia R5 +32"9
4 Rossetti/Mori Citroen C3 R5 +1'00"0
5 Crugnola/Ometto Volkswagen Polo GTI R5 +1'17"9
6 Franceschi/Haut-Labourdette Skoda Fabia R5 +2'53"1
7 Michelini/Perna Skoda Fabia R5 +4'07"4
8 Habaj/Dymurski Skoda Fabia R5 +4'40"0
9 Rusce/Farnocchia Volkswagen Polo GTI R5 +5'15"5
10 Scattolon/Nobili Skoda Fabia R5 +5'48"5
Prossimo Articolo
Sanremo, PS8-9: Campedelli risponde a Breen e vede ormai il successo

Articolo precedente

Sanremo, PS8-9: Campedelli risponde a Breen e vede ormai il successo

Prossimo Articolo

Sanremo, Peugeot 208 Competition TOP: Nicelli concede il bis davanti a Cogni!

Sanremo, Peugeot 208 Competition TOP: Nicelli concede il bis davanti a Cogni!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CIR
Evento Rallye Sanremo
Sotto-evento Giorno 2
Autore Giacomo Rauli
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie