Roma, PS11: Basso si avvicina ancora a Scandola

Problemi di sottosterzo per la Skoda Fabia R5 del veronese. Basso ne approfitta: i due sono vicinissimi

Un duello entusiasmante accende il Rally di Roma Capitale. Umberto Scandola e Giandomenico Basso si sfidano a colpi di fioretto, in questo caso con crono molto simili, e una classifica che lo vede ormai appaiati in vetta alla graduatoria generale del penultimo appuntamento della stagione 2015 del Campionato Italiano Rally.

La PS11 ha visto trionfare ancora una volta Giandomenico Basso, al volante della sua Ford Fiesta R5 LDi, molto competitiva sull'asfalto laziale. Basso ha bissato il miglior tempo della PS10, svolta sul medesimo tratto stradale, e ha portato il suo ritardo da Scandola a 1"3.

Proprio il pilota veronese sta cercando di tener duro agli attacco del conterraneo per portare a casa il primo successo stagionale nel CIR, così da scacciare il doppio ritiro negli ultimi due appuntamenti in cui non è riuscito a sfruttare al meglio il potenziale della nuova Skoda Fabia R5. Scandola soffre molto il sottosterzo della sua vettura, ma i suoi tempi rimangono competitivi. Non sarebbe una sorpresa vedere Basso e Umberto appaiati al termine dell'ultima speciale, staccati solo di pochi decimi.

Terzo tempo per Paolo Andreucci e Anna Andreussi, ormai concentrati a terminare nel migliore dei modi l'appuntamento romano per portare a casa punti pesanti per il campionato costrutto ri 2015. L'equipaggio toscan ha già conquistato il titolo piloti 2015, ecco dunque che i nove volte campioni italiani potranno correre senza pressioni nell'ultima speciale.

Ottimo tempo per l'elvetico Stefano Baccega, autore del quarto crono di stage, battendo Nicola Caldani e Fabrizio Andolfi. Lo svizzero prova così a centrare la quinta piazza assoluta nella classifica generale.  

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally di Roma Capitale
Piloti Paolo Andreucci , Giandomenico Basso , Umberto Scandola
Articolo di tipo Prova speciale