Friuli, PS6: Basso vede il secondo posto

Giandomenico vince la speciale sulla sua Ford Fiesta R5 LDi davanti ad Andreucci e Perico. Tassone sbatte

Questa mattina è ripreso il Rally del Friuli, tappa di fine agosto del Campionato Italiano Rally 2015, e la seconda giornata di gara ha subito regalato colpi di scena nella parte alta della classifica. 

La PS6, chiamata "Subit" e lunga 14,08 chilometri, è stata conquistata da Giandomenico Basso, il quale ha coperto la distanza in 10'14"4 al volante della sua Ford Fiesta R5 LDi. Basso, grazie a questo successo di stage, si avvicina al secondo posto detenuto ancora da Alessandro Perico, ma per soli due decimi di secondo. Il distacco da Andreucci, invece, èè molto più significativo: 45 i secondi di ritardo dal leader della corsa.

Proprio Paolo Andreucci, a bordo della sua Peugeot 208 T16, ha centrato il secondo tempo assoluto nella speciale 6, in ritardo di tre secondi e due decimi dal tempo fatto registrare da Basso.  Il toscano potrebbe aver deciso di amministrare l'ampio vantaggi oche ha sui due principali inseguitori, senza rischiare nulla sino alla fine della competizione. 

Terzo tempo per Alessandro Perico con la seconda Peugeot 208 T16. Per lui un inizio di seconda tappa complesso, perché ha visto avvicinarsi in maniera prepotente Basso alla sua seconda posizione, che tenterà di difendere a partire dalla prossima speciale per garantire al marchio del leone rampante una grande doppietta anche in Friuli. 

Buono il tempo di Simone Campedelli, più lento di Basso di nove secondi e mezzo. E' tornato in gara Umberto Scandola con la sua nuova Skda Fabia R5. Il pilota veronese è stato autore di un errore nella PS2 che lo ha costretto al ritiro nella giornata di ieri, ma oggi è potuto rientrare, facendo segnare il quinto tempo assoluto.

Da segnalare l'errore di Michele Tassone, quarto al termine della giornata di ieri, che gli ha fatto perdere l'opportunità di chiudere il primo rally della carriera al volante della 208 T16 nella Top Five, sino a ieri una posizione ampiamente meritata. Il campione CIR Junior 2015 si è dovuto fermare a causa della rottura del radiatore dovuta all'uscita di strada di cui è stato protagonista. Fermo in prova anche Stefano Baccega per un problema tecnico alla sua vettura. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally del Friuli Venezia Giulia
Piloti Paolo Andreucci , Giandomenico Basso , Alessandro Perico
Team BRC
Articolo di tipo Ultime notizie