CIR-ERC: il Rally di Roma Capitale rinuncia ancora ad Ostia

Viste le difficoltà organizzative legate alla pandemia di Coronavirus, la Motorsport Italia ha preferito non rischiare rinviando alla prossima edizione la Super Speciale sul lungomare del Lido.

CIR-ERC: il Rally di Roma Capitale rinuncia ancora ad Ostia

C’è grande attesa intorno al Rally di Roma Capitale, l’appuntamento valido per il FIA ERC e per il Campionato Italiano Rally 2021 che dal 23 al 25 luglio riporterà lo spettacolo del rallysmo italiano ed internazionale sulle strade della capitale.

Lo staff di Motorsport Italia, coordinato da Max Rendina, ha dovuto prendere in queste ore una decisione sofferta, ma necessaria per poter procedere nell’intenso lavoro di pianificazione dell’edizione 2021 che sarà caratterizzata da importanti novità relative soprattutto al percorso.

In questa nuova e spettacolare conformazione del Rally di Roma Capitale, che sarà svelata prossimamente, non ci sarà purtroppo il Lido di Ostia, dato che l’incerta situazione sanitaria legata all’emergenza Covid-19 non consente di programmare con certezza un happening con grande coinvolgimento di pubblico come il Villaggio dei Motori.

“Fin da quando abbiamo pensato al Villaggio dei Motori ad Ostia - ha spiegato Rendina - Questo evento nell’evento è stato studiato e sviluppato per coinvolgere spettatori, appassionati e curiosi. Le idee non mancano, eravamo pronti già lo scorso anno e per questa edizione avevamo già strutturato il piano di una vera e propria mini fiera dei motori che avrebbe colorato il lungomare per più giorni con attività ludiche, ricreative, espositive ed ovviamente con l’adrenalinico spettacolo del Rally di Roma Capitale”.

Negli scorsi mesi è stata fondamentale e centrale la collaborazione con il Comune di Roma, il Municipio X e l’ASCOM, l’Associazione dei Commercianti. Questa sinergia aveva permesso di mettere sul tavolo delle interessanti idee volte soprattutto a valorizzare la centralità del territorio nel progetto Ostia, come ad esempio l’istituzione di una Notte Bianca nel weekend del Rally di Roma Capitale.

“Conosciamo tutti la situazione sanitaria nazionale ed internazionale, per realizzare un happening di questa portata servono mesi di anticipo, permessi ed accordi che, in questa situazione di incertezza in cui i DPCM dettano il ritmo delle decisioni, non è possibile schedulare un planning temporale preciso".

"Oltre a questa difficoltà oggettiva si aggiunge anche il fatto che per tutti noi di Motorsport Italia realizzare il Villaggio dei Motori dovendo limitare gli accessi o addirittura bloccarli sarebbe snaturare completamente il progetto. Non può esistere il Rally di Roma Capitale ad Ostia senza il festoso e appassionato apporto del pubblico”.

Da questo la decisione di rinviare il Villaggio dei Motori al 2022, sperando che la situazione possa regolarizzarsi per permettere di tornare a realizzare quello che, a livello internazionale, è stato fin da subito considerato uno dei tratti distintivi del Rally di Roma Capitale insieme alla parata nel centro di Roma.

condivisioni
commenti
ACI Sport conferma le attività motoristiche dopo il nuovo DPCM
Articolo precedente

ACI Sport conferma le attività motoristiche dopo il nuovo DPCM

Prossimo Articolo

ACI Sport: ecco i protocolli anti Covid per le competizioni 2021

ACI Sport: ecco i protocolli anti Covid per le competizioni 2021
Carica commenti