GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
67 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
3 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
19 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
73 giorni

Caos chiodi, ora i piloti rischiano la responsabilità oggettiva

condivisioni
commenti
Caos chiodi, ora i piloti rischiano la responsabilità oggettiva
Di:
27 feb 2020, 16:01

Dopo il marasma scatenato al Tuscan Rewind dello scorso anno, la Commissione Rally di ACI Sport ha presentato nuove normative che prevedono anche la colpevolezza dei concorrenti, se ritenuti in legame con chi altera i risultati.

Il caos chiodi scatenato al Tuscan Rewind dello scorso anno, non ha solamente creato scompiglio in tutto il mondo legato al Campionato Italiano Rally, ma portato anche importanti novità sul nuovo regolamento che verrà adottato per la stagione 2020.

ACI Sport ha infatti dato il via libera alla proposta presentata dalla relativa Commissione Rally per un aggiornamento delle Norme Generali del Settore Rally riguardante fatti violenti o antisportivi, che da oggi - se provati - possono andare a colpire con provvedimenti anche piloti e detentori di licenza sportiva ACI per "responsabilità oggettiva".

Nello specifico, l'Articolo A del documento, alla voce "Fatti violenti dei terzi - Sostenitori (Riferimento agli iscritti e gare CIR)" recita quanto segue.

"Chi, nel corso di una manifestazione rally, al fine di recare pregiudizio al risultato sportivo di uno o più concorrenti, collochi pietre, chiodi o altri ostacoli sul percorso di gara ovvero utilizzi finte segnalazioni o eserciti qualsiasi altro sistema di interferenza o di disturbo, compie un fatto violento anche se la condotta è solo tentata e anche se il pregiudizio non si realizza".

"L’apposizione di ostacoli sul percorso costituisce, inoltre, grave attentato all’incolumità dei concorrenti. In ordine alle violazioni relative a illecito sportivo, frode sportiva associate a condotte violente e pericolose contro l’incolumità di altri concorrenti e una o più persone, anche solo tentate, vige per i titolari di licenza sportiva che partecipano ai Rally il principio della “responsabilità oggettiva” di cui all’articolo 223 RSN; pertanto, le predette condotte, registrate durante le manifestazioni rally, potranno essere poste a carico dei titolari di licenza sportiva in tutti i casi in cui siano, direttamente o indirettamente, riconducibili agli stessi, anche se attuate da terzi non titolari di licenza, che però siano comunque relazionabili allo stesso titolare di licenza".

"Nel caso di accertato pregiudizio mediante azione idonea ad alterare il risultato sportivo dei concorrenti, effettuato secondo quanto indicato al primo comma del presente articolo, il Collegio dei Commissari Sportivi potrà emettere speciale provvedimento previsto nell’ambito dell’articolo 21.16".

Per prevenire tali assurdi e sconsiderati comportamenti, sulle Prove Speciali da oggi ci saranno dei 'tutor', ossia persone che collaboreranno con i Commissari di Percorso e la Direzione Gara, i quali potranno filmare e fotografare chiunque venga colto sul fatto di tali intenti.

Chiaramente, dovesse essere provato un comportamento antisportivo o scorretto da parte di un concorrente singolo o di un equipaggio (anche per mano di altre persone a loro legati), si rischiano sanzioni che vanno dalla penalità, all'esclusione dalla gara, fino al deferimento al Giudice Sportivo.

ACI Sport - Norme Generaly Rally 2020

Scorrimento
Lista

Luca Rossetti, Eleonora Mori, Citroen C3 R5

Luca Rossetti, Eleonora Mori, Citroen C3 R5
1/14

Foto di: Marco Passaniti

Patrizia Perosino, Veronica Verzoletto, Peugeot 208, Peletto Racing Team

Patrizia Perosino, Veronica Verzoletto, Peugeot 208, Peletto Racing Team
2/14

Foto di: Marco Passaniti

“Barone Jr”, Simona Righetti, Peugeot 208

“Barone Jr”, Simona Righetti, Peugeot 208
3/14

Foto di: Marco Passaniti

Andrea Crugnola, Volkswagen Polo GTI R5

Andrea Crugnola, Volkswagen Polo GTI R5
4/14

Foto di: acisportitalia.it

Giandomenico Basso, Skoda Fabia R5

Giandomenico Basso, Skoda Fabia R5
5/14

Foto di: acisportitalia.it

Luca Rossetti, Eleonora Mori, Citroen C3 R5

Luca Rossetti, Eleonora Mori, Citroen C3 R5
6/14

Foto di: Marco Passaniti

Patrizia Perosino, Veronica Verzoletto, Peugeot 208, Peletto Racing Team

Patrizia Perosino, Veronica Verzoletto, Peugeot 208, Peletto Racing Team
7/14

Foto di: Marco Passaniti

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai, Skoda Fabia R5, Sport e Comunicazione

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai, Skoda Fabia R5, Sport e Comunicazione
8/14

Foto di: acisportitalia.it

Simone Campedelli, Tania Canton, Ford Fiesta R5, Project Team

Simone Campedelli, Tania Canton, Ford Fiesta R5, Project Team
9/14

Foto di: acisportitalia.it

Marco Pollara, Rosario Siragusano, Ford Fiesta R2, CST

Marco Pollara, Rosario Siragusano, Ford Fiesta R2, CST
10/14

Foto di: acisportitalia.it

Davide Nicelli, Alessandro Mattioda, Peugeot 208 R2, La Superba

Davide Nicelli, Alessandro Mattioda, Peugeot 208 R2, La Superba
11/14

Foto di: Marco Passaniti

Filippo Epis, Eneo Giatti, Peugeot 208 R2B, Destra 4

Filippo Epis, Eneo Giatti, Peugeot 208 R2B, Destra 4
12/14

Foto di: Marco Passaniti

Umberto Scandola, Guido D'amore, Hyundai i20 R5, Movispor

Umberto Scandola, Guido D'amore, Hyundai i20 R5, Movispor
13/14

Foto di: acisportitalia.it

Davide Nicelli, Alessandro Mattioda, Peugeot 208 R2, La Superba

Davide Nicelli, Alessandro Mattioda, Peugeot 208 R2, La Superba
14/14

Foto di: Marco Passaniti

Prossimo Articolo
Marco Signor sulla Volkswagen di Step Five per il CIR Asfalto

Articolo precedente

Marco Signor sulla Volkswagen di Step Five per il CIR Asfalto

Prossimo Articolo

XRace Sport nel CIR 2020: una Citroen C3 R5 per Antonio Rusce

XRace Sport nel CIR 2020: una Citroen C3 R5 per Antonio Rusce
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CIR
Autore Francesco Corghi