CIR: Crugnola vince il Rallye Sanremo nella doppietta Hyundai

Breen vince la gara, ma poi viene penalizzato di 10" per essere arrivato in ritardo all'ultimo Controllo Orario, quello del Parco Assistenza. Così la vittoria va ad Andrea Crugnola, che trionfa al 68° Rallye Sanremo davanti a Breen e all'idolo di casa Fabio Andolfi.

CIR: Crugnola vince il Rallye Sanremo nella doppietta Hyundai

Craig Breen era chiamato a rifarsi dopo l'incidente che lo aveva messo fuori dai giochi al Rally il Ciocco e Valle del Serchio, e oggi sembrava esserci riuscito centrando la vittoria al 68° Rallye Sanremo, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2021. Ma così non è stato. 

Il nord-irlandese, navigato da Paul Nagle e al volante di una Hyundai i20 New Generation R5, ha battagliato per gran parte della giornata odierna non solo con la pioggia che ha reso a dir poco viscido l'asfalto della provincia d'Imperia, ma anche con un Andrea Crugnola a sua volta desideroso di mettersi alle spalle l'evento toscano in cui era incappato in un errore.

Alla fine il divario tra i due è stato di 4"8, ma Breen si è presentato all'ultimo Controllo Orario, quello del Parco Assistenza, in ritardo di 1 minuto. Questo è stato confermato dai cronometristi, per cui i commissari di gara gli hanno inflitto una penalità di 10", consegnando di fatto la vittoria ad Andrea Crugnola e a Pietro Elia Ometto.

Per Hyundai comunque una bella soddisfazione: la doppietta ottenuta al Sanremo fa ben sperare per il prosieguo della stagione e prosegue il filotto di successi avviato al Ciocco da Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe (i quali, però, non erano iscritti come equipaggio al CIR 2021).

Se il giro mattutino aveva visto Breen e Crugnola lottare con avversari del calibro di Fabio Andolfi - primo dopo il primo giro mattutino - e Giandomenico Basso, quello pomeridiano è servito ai piloti Hyundai per cambiare passo e cogliere un grande risultato per il marchio di Alzenau.

Solo Giandomenico Basso avrebbe avuto il potenziale per dire la propria, ma una foratura dovuta a una toccata nella PS6 lo ha messo fuori dai giochi per la vittoria finale e per il successo. Così Fabio Andolfi è riuscito a ottenere il podio nella gara di casa. Il pilota ligure del team Motorsport Italia è stato bravo, ma nell'ultima parte di gara ha mostrato di non essere ancora in grande sintonia con la Skoda Fabia R5 Evo2.

Ci si attendeva di più da Stefano Albertini, questo fine settimana non certo tra i protagonisti. Alla fine, però, è riuscito a portare a casa un quarto posto importante davanti a Basso, sebbene staccato di 14" da Crugnola. Detto della Top 5 chiusa dal nativo di Montebelluna e pluri campione italiano, in sesta posizione troviamo Simone Campedelli con la prima Volkswagen Polo GTI R5, la seconda vettura gommata Michelin dopo la Fabia di Albertini.

Chiude settimo e in rimonta Stéphane Lefebvre. L'ex pilota WRC ha preceduto un deluso Rudy Michelini, così come un non brillante Damiano De Tommaso. Ricordiamo che quest'ultimo corre al volante della Citroen C3 R5 del team Fabbri, ovvero la stessa portata al titolo italiano da Crugnola e Ometto nel 2020. Top 10 completata da Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella al volante di una Skoda Fabia R5 Evo2.

Solo 12esimo assoluto Marco Bulacia Wilkinson al volante di una Skoda Fabia R5. Il boliviano sta prendendo parte al CIR per imparare e migliorare le sue doti di guida su asfalto. Il ragazzo ha potenziale, ma c'è ancora tanto da fare per arrivare ai risultati desiderati.

Sebbene Albertini in questo fine settimana non abbia brillato, torna a casa da Sanremo da leader del CIR 2021. Si trova infatti davanti a tutti nella classifica generale piloti con 31 punti. In seconda posizione ci sono Crugnola e Andolfi con 24. Basso è quarto con 23 punti mentre Breen è quinto con 20.

Da segnalare poi la gara tutta tra piloti Hyundai nel Rallye Sanremo WRC, con Thierry Neuville che ha avuto la meglio nei confronti del compagno di squadra Ott Tanak per 2"9. Il belga e l'estone hanno partecipato all'evento al volante delle rispettive i20 Coupé WRC per preparare il Rally di Croazia, terzo appuntamento del WRC 2021 previsto dal 23 al 25 aprile su asfalto. Stesso discorso per Pierre Louis Loubet, terzo e staccato di diversi secondi dai due piloti ufficiali del team che ha sede ad Alzenau.

68° Rallye Sanremo - Classifica finale

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Crugnola/Ometto Hyundai i20 N.G. R5 58'25”6  
2 Breen/Nagle Hyundai i20 N.G. R5 +5"2 +10"
3 Andolfi/Savoia Skoda Fabia R5 Evo2 +8"0  
4 Albertini/Fappani Skoda Fabia R5 Evo2 +18"1  
5 Basso/Granai Skoda Fabia R5 Evo2 +32"4  
6 Campedelli/Canton Volkswagen Polo GTI R5 +32"9  
7 Lefebvre/Malfoy Citroen C3 R5 +1'17"7  
8 Michelii/Perna Skoda Fabia R5 Evo2 +1'24"9  
9 De Tommaso/Bizzocchi Citroen C3 R5 +1'25"9  
10 Ciuffi/Gonella Skoda Fabia R5 Evo2 +1'30"1  
condivisioni
commenti
CIR, Rallye Sanremo, PS5-7: Breen vola in testa. Basso fora
Articolo precedente

CIR, Rallye Sanremo, PS5-7: Breen vola in testa. Basso fora

Prossimo Articolo

CIR: la vittoria del Rallye Sanremo torna a Craig Breen

CIR: la vittoria del Rallye Sanremo torna a Craig Breen
Carica commenti