Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
88 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
33 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

CIR: anche Campedelli furioso contro le "strane" forature

condivisioni
commenti
CIR: anche Campedelli furioso contro le "strane" forature
Di:
25 nov 2019, 10:17

Campedelli furibondo per le forature che lo hanno messo fuori dai giochi per il titolo CIR 2019 al Tuscan Rewind. Ecco le parole durissime del romagnolo di Orange 1.

Simone Campedelli ha sfiorato il titolo italiano rally 2019, ma, mentre si trovava in testa al Tuscan Rewind (ultima tappa del CIR), ha dovuto fare i conti con una foratura nella PS6 che lo ha costretto a perdere la leadership della corsa e, di conseguenza, il titolo.

Il romagnolo, vincendo la gara senese, si sarebbe aggiudicato il titolo italiano, ma la foratura lo ha fatto passare dal primo al quinto posto nella classifica generale a oltre 26" dal leader Scandola (ritiratosi a sua volta a una prova dalla fine).

Leggi anche:

Il titolo lo ha vinto Giandomenico Basso, ma Campedelli, dopo la gara, ha analizzato la situazione forature in una stagione particolarmente sfortunata.

In 4 gare Simone ha forato ben 6 volte (la prima a Roma, poi 3 volte in Friuli e 2 in Toscana). 3 invece Luca Rossetti, pilota di Citroen Italia. Non a caso, poche ore dopo la fine del Tuscan Rewind, Campedelli ha scritto questo sulla propria pagina ufficiale di Facebook

"È oggettivo che io e Rossetti, avevamo una sfida piu grande... Il campionato delle forature!
6 io in 4 gare (1 roma, 2 udine +1 con chiodo che non è scesa, 2 montalcino). 3 lui in 2 gare (2 Verona, 1 Montalcino). Staccato Crugnola... Solo una foratura a Roma per lui. CIR 2020... Se queste sono le premesse, correteci voi!".

Dopo l'ironia mista a rabbia per quanto accaduto nell'ultimo appuntamento del CIR 2019, Campedelli ha poi rincarato la dose mostrando la gomma forata e, per la precisione, il tassello danneggiato che ha portato alla foratura della gomma nella PS6.

"Mi avete chiesto la foto delle gomme di Montalcino! Vi giro il video, ancora meglio! solo un tassello forato, quasi al centro del rotolamento!".

"Se uno capisce di corse, e non solo di social network e di tastiere capisce che non si buca solo un tassello senza una punta predisposta. Le pietre fanno tagli lunghi e strappano a discapito di quanto si vede! Non ci sono tagli, guide aggressive o traiettorie inventate! (Come qualche fenomeno da tastiera scrive)".

"Solo mitomani in giro per le strade che hanno falsato un campionato fatto di 4 piloti, colleghi che stimo tutti indistintamente e grandi sfide!".

"Comunque... Non solo voi avete amici sul percorso! Vi abbiamo fatto seguire tutto il weekend nella speranza che non agiste come le ultime due gare. Ora abbiamo nomi e targhe delle macchine utilizzate ed anche il metodo che utilizzate per piantare i chiodi a terra! Ogni cosa a suo tempo!".

Il problema forature ha colpito anche Luca Rossetti. Il pilota di Citroen Italia ha accusato una foratura anomala, anche lui mentre si trovava in testa al Tuscan Rewind, ossia proprio nell'ultima speciale, la PS8. Rossetti si è fermato nel corso della prova per sostituire la gomma, perdendo oltre 3 minuti e, di fatto, la gara e la possibilità di vincere il titolo.

Ricordiamo che poco prima di forare nella PS8 Rossetti sarebbe diventato campione italiano qualora avesse portato a casa il successo in virtù di 2 vittorie e 2 secondi posti contro le 2 vittorie e 1 secondo posto di Giandomenico Basso.

Leggi anche:

Non a caso la filiale italiana della Casa francese ha emesso un comunicato legato proprio alle forature anomale avvenute nel giro pomeridiano del Tuscan Rewind.

Carlo Leoni, direttore della comunicazione del Gruppo PSA Italia, ha commentato: "Terminare in questo modo le ultime due gare dal Campionato Italiano Rally, lascia sicuramente molto amaro in bocca. Questo tipo di situazioni, oltre a non essere il degno finale del Tricolore, impattano pesantemente sulla sicurezza del nostro equipaggio e – in generale – di tutti i piloti".

Prossimo Articolo
Fotogallery CIR: il gran finale del Tuscan Rewind

Articolo precedente

Fotogallery CIR: il gran finale del Tuscan Rewind

Prossimo Articolo

CIR: la Federazione apre un'inchiesta sui fatti del Tuscan Rewind

CIR: la Federazione apre un'inchiesta sui fatti del Tuscan Rewind
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie CIR
Evento Tuscan Rewind
Piloti Simone Campedelli
Autore Giacomo Rauli