CIR 2017: Perico passa a Skoda. C'è anche Hyundai con Chentre

condivisioni
commenti
CIR 2017: Perico passa a Skoda. C'è anche Hyundai con Chentre
Di:

Tante novità nel CIR 2017. Alessandro Perico passa da Peugeot a Skoda (privata), Elwis Chentre porterà in gara una Hyundai i20 R5, mentre Ivan Ferrarotti e Antonio Rusce correranno con una Fiesta R5 EVO.

Alessandro Perico e Mauro Turati, Peugeot 208 T16, P.A. Racing
Alessandro Perico e Mauro Turati, Peugeot 208 T16, P.A. Racing
Alessandro Perico e Mauro Turati, Peugeot 208 T16, P.A. Racing
Antonio Rusce, Sauro Farnocchia, Ford Fiesta R5, X Race Sport Srl
Antonio Rusce, Sauro Farnocchia, Ford Fiesta R5, X Race Sport Srl
Alessandro Perico e Mauro Turati, Peugeot 208 T16, P.A. Racing
Ivan Ferrarotti, Massimo Bizzocchi, Renault Clio R3 R3C, Movisport
Ivan Ferrarotti, Movisport

In attesa dell'avvio del Campionato Italiano Rally 2017 e di capire se due dei tre grandi protagonisti dell'ultima edizione - Giandomenico Basso e Umberto Scandola - saranno della partita, si sta componendo giorno dopo giorno il parco partenti della stagione ormai alle porte che comincerà il 19 marzo con il Rally il Ciocco e Valle del Serchio.

Dopo qualche stagione passata a correre con una Peugeot 208 T16 R5, Alessandro Perico camberà vettura. Il bergamasco, infatti, parteciperà al CIR 2017 al volante di una Skoda Fabia R5, ma non sarà quella ufficiale usata da Scandola sino all'anno passato. La Fabia sarà gestita dalla sua scuderia, il team PA Racing.

Novità anche per quanto riguarda Ivan Ferrarotti. Il campione in carrica del Due Ruote Motrici ha deciso di fare il salto di categoria passando alla trazione integrale. Ivan sarà navigato da Gaetano Caputo e correrà nel CIR con una Ford Fiesta R5 EVO preparata dalla M-Sport e gestita dal team Gima.

"È sempre stato il mio più grande sogno riuscire a correre nel Campionato Italiano con una vettura del genere!", ha commentato il driver reggiano. "Sia io che il mio navigatore Gaetano Caputo che il team Gima ,siamo molto entusiasti , sarà un anno di apprendistato. Non avremo possibilità di fare test quindi scopriremo la vettura gara per gara ma questo non ci demoralizza perché solo il fatto di potervi salire per noi è già una vittoria!" E prosegue. "Ringrazio molto la scuderia Movisport e Michelin del supporto per affrontare al meglio questa grande opportunità!".

Nella prossima stagione vi sarà anche la presenza piuttosto gradita dagli appassionati rally della nuova Hyundai i20 R5. La vettura nata da pochi mesi correrà grazie all'equipaggio formato dall'aostano Elwis Chentre e dal savonese Fulvio Florean. La i20 sarà invece preparata dal team Promo Racing.

Per concludere, Antonio Rusce si ripresenterà ai nastri di partenza del CIR dopo aver disputato la sua prima stagione nella categoria appena l'anno passato. Il reggiano, navigato ancora da Sauro Farnocchia, avrà a disposizione l'ultima evoluzione disponibile in commercio della Ford Fiesta, ossia la R5 EVO. La vettura sarà preparata dal team di Casinalbo di Formigine, la GB Motors.

Antonio Rusce racconta: "E' stata una bellissima avventura il CIR. Confrontarsi con i campioni italiani è sempre uno stimolo agonistico per migliorarsi, per capire quali strategie possano utilizzare ad ogni gara, ad ogni specifica condizione meteo e trovare così un metro per paragonare i nostri sviluppi. Questo 2017 sarà un po’ un prova del nove anche per me, ma siamo tutti fiduciosi, la vettura è fantastica, come le persone che mi seguono, compresi gli sponsor che mi hanno riconfermato la loro fiducia, quindi adesso tocca a noi".

Il Peugeot Rally Junior Team punta su Pollara e Princiotto

Articolo precedente

Il Peugeot Rally Junior Team punta su Pollara e Princiotto

Prossimo Articolo

Clamoroso, Scandola: "Skoda? Tutto riaperto. Posso rinnovare!"

Clamoroso, Scandola: "Skoda? Tutto riaperto. Posso rinnovare!"
Carica commenti